IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Accademia Ligustica di Belle Arti, Toti e Cavo: “L’accordo di programma premia i nostri sforzi”

Lunedì la firma dell'accordo di programma per l’avvio del percorso triennale di statizzazione dell’Accademia

Regione. “La firma dell’accordo di programma per l’avvio del percorso triennale di statizzazione dell’Accademia Ligustica di Belle Arti rappresenta il compimento di un percorso che Regione Liguria ha sempre sostenuto con forza, assicurando all’Accademia un contributo per le attività di alta formazione e le iniziative culturali, simbolo di eccellenza per la città di Genova e tutto il territorio ligure”.

Così, in una nota, il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti e l’assessore regionale alla cultura, Ilaria Cavo, alla vigilia della sottoscrizione dell’accordo di programma, lunedì 24 aprile. A firmare il documento saranno il ministro dell’istruzione, università e ricerca Valeria Fedeli, il governatore Toti, il sindaco di Genova Marco Doria e il presidente dell’Accademia Ligustica Giuseppe Pericu.

“Il nostro ringraziamento – aggiungono il governatore Toti e l’assessore Cavo – al presidente Pericu per l’impegno profuso. Il risultato raggiunto è frutto della virtuosa e proficua collaborazione tra tutti gli enti a vario titolo coinvolti e le istituzioni culturali della città”.

Nelle scorse settimane Regione Liguria ha approvato lo stanziamento di 100mila euro (lo stesso contributo era stato disposto nel 2016), a seguito del rinnovo della Convenzione che prevede un impegno alla salvaguardia delle attività dell’Accademia, istituzione storica di elevata tradizione culturale, non solo a livello regionale, ma anche nazionale.

“Con la firma dell’Accordo di programma – aggiunge l’assessore Cavo – l’Accademia si appresta a diventare un ente statale, potendo così beneficiare di finanziamenti stabili. Regione Liguria ha sempre sostenuto e promosso questo percorso nella consapevolezza del ruolo di alta formazione svolto dall’Accademia che ci auguriamo possa in futuro attivare anche corsi di restauro per soddisfare le esigenze dell’ampio patrimonio artistico esistente nel territorio ligure”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.