IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il 25 aprile continua nelle scuole di Spotorno: intervento di Luigi Vassallo sulla Costituzione fotogallery

Il professore terrà una lezione presso l'Istituto Comprensivo di Spotorno

Spotorno. A valle delle celebrazioni cittadine del 25 aprile, a cui hanno aderito numerosi cittadini e associazioni locali, il professor Luigi Vassallo porterà presso l’Istituto Comprensivo di Spotorno un suo intervento sulla Costituzione.

Nella commemorazione del 25 aprile si sono succeduti numerosi interventi: il presidente della sezione ANPI di Spotorno, Giorgio Bruzzone, ha aperto gli interventi a cui hanno seguito il sindaco dei ragazzi Virginia Rapa, il partigiano Carlo Griffo e il sindaco Mattia Fiorini. A conclusione il professor Luigi Vassallo ha evidenziato al numeroso pubblico la ricorrenza dei 70 anni che decorrono dall’approvazione della Costituzione.

“La Costituzione della Repubblica Italiana è la legge fondamentale dello Stato italiano – ricorda l’Anpi di Spotorno – e occupa il vertice della gerarchia delle fonti nell’ordinamento giuridico della Repubblica. Fu approvata dall’Assemblea Costituente il 22 dicembre 1947 e promulgata dal capo provvisorio dello Stato De Nicola il 27 dicembre seguente, fu pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 298, edizione straordinaria, dello stesso giorno, ed entrò in vigore il 1o gennaio 1948. È una Costituzione profondamente democratica, proprio perché si reagiva ad un ventennio di dittatura e di sacrifici e si intendevano creare le condizioni perché la democrazia riconquistata non potesse più essere messa in pericolo. Dalla Costituzione emergono dei valori fondamentali che dovrebbero essere quelli cui si ispira tutta la vita politica, economica, sociale del Paese. Ecco i principali: la persona, il lavoro, la dignità, la libertà e l’uguaglianza, la democrazia, l’etica, la legalità; non dimenticando, peraltro, che nella schiera dei valori vanno considerati anche i doveri (oltreché i diritti); e tra di essi emergono principalmente la solidarietà e la partecipazione (questa intesa come diritto­-dovere)”.

“È convinzione comune, e non solo fra i giuristi, che il primo elemento caratterizzante della Costituzione, sul piano dei valori, è la persona umana, con tutti i suoi attributi, i suoi diritti, le sue tutele ed anche la sua dignità. Su questo, l’intesa nella Costituente fu generale e diffusa, anche perché si usciva da un lungo periodo in cui la persona era stata umiliata e oppressa, in qualche modo calpestata.
Sarà quindi compito del prof. Luigi Vassallo veicolare questi importanti messaggi agli alunni dell’Istituto Comprensivo nella giornata di giovedì 27 aprile” concludono.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.