IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Siepi a altezza bimbo all’asilo di Borghetto, la Lega: “Potatura sbagliata e pericolosa, in Comune c’è il caos” fotogallery

"La prossima amministrazione dovrà prendere una posizione forte circa la tutela del verde pubblico della città, che ora è piuttosto malandato"

Borghetto Santo Spirito. E’ condivisa anche dagli esponenti della sezione locale della Lega Nord la preoccupazione dei genitori dell’asilo comunale di Borghetto, che questa mattina sono tornati a protestare per le operazioni di potatura delle siepi che decorano il giardino del plesso di via Milano.

Così come i genitori, anche rappresentanti del Carroccio coordinati dal segretario Enzo Ricotta ritengono che i lavori di potatura portati dagli operai del Comune siano del tutto errati: “Si tratta di un intervento sbagliato dal punto di vista agronomico e anche pericoloso per i piccoli utenti della scuola dell’infanzia. Aver tagliato i rami ad un’altezza così ridotta, infatti, fa venire meno la funzione di ‘protezione’ e tutela della privacy rivestita dalle siepi e ha creato una fonte di rischio per i bambini della scuola dell’infanzia. Inoltre, una potatura effettuata in questo modo compromette gravemente la vitalità della pianta, che non sarà in grado di riprendersi al cento per cento”.

Per i leghisti di Borghetto, meglio sarebbe stato “ridurre proporzionalmente l’altezza delle siepi, anziché tagliare le piante all’altezza del ceppo”.

Secondo la sezione della Lega Nord, le criticità emerse con l’operazione di potatura delle piante dell’asilo comunale ben rappresentano la situazione che sta attraversando il municipio borghettino, che da giugno dell’anno scorso è in regime di commissariamento e che qualche mese fa ha anche visto l’arresto (con relativa sostituzione) dell’iniziale “facente funzioni di sindaco, giunta e consiglio comunale” Santonastaso.

“Questa situazione è la prova del caso che c’è in Comune – dicono i leghisti – La prossima amministrazione dovrà prendere una posizione forte circa la tutela del verde pubblico della città, che ora è piuttosto malandato e richiede una cura professionale. Soprattutto, dovrà essere attenta e pronta ad ascoltare le segnalazioni che arrivano dai cittadini, che devono sempre essere tenute nella massima considerazione. Specie quando arrivano dai genitori”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.