IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Oltre 70 furti in 4 mesi in tutta la Riviera: arrestato 20enne, colpiva negozi, auto e appartamenti fotogallery

L'uomo si spostava di notte e colpiva qualsiasi obiettivo. I carabinieri: "Incrementato monitoraggi, arrestiamo in media un malvivente al giorno"

Albisola Superiore. Da ottobre ad oggi aveva colpito decine e decine di volte, in tutta la riviera savonese e genovese: Borghetto Santo Spirito, Pietra Ligure, Finale, Albisola Superiore, Varazze, ma anche Cogoleto, Ecco, Sori, Pieve Ligure, Rapallo e Santa Margherita Ligure. Non aveva un obiettivo preciso, e svaligiava indistintamente automobili, esercizi commerciali e abitazioni. Era un vero e proprio “ladro seriale” Xhelaj Mane, 20enne cittadino albanese già noto alle forze dell’ordine che ieri sera è stato arrestato dai carabinieri della stazione di Albisola.

Le manette sono scattate al termine di un’articolata e complessa attività d’indagine svolta per contrastare il dilagante fenomeno dei reati contro il patrimonio. L’ordinanza di custodia cautelare è stata emessa per furti aggravati commessi tra la fine di ottobre e la metà del mese di novembre 2016 nei comuni di Albisola e Varazze, nonché per l’utilizzo indebito di carte di credito rubate in occasione dei furti. Nello stesso procedimento penale però l’uomo è imputato per ulteriori 70 episodi simili avvenuti nei tre mesi successivi, tra cui danneggiamenti, furti in esercizi commerciali, auto e abitazioni.

I militari della stazione di Albisola hanno infatti scoperto che Xhelaj Mane, sfruttando la sua condizione di soggetto senza una fissa dimora, spostandosi tra le province di Savona e di Genova agiva indisturbato compiendo veri e propri raid notturni su qualsiasi obiettivo potenziale gli si prospettasse di fronte, colpendo più volte a notte e spesso con bottini considerevoli.

L’uomo, sfruttando l’orario notturno e dopo aver forzato decine di autovetture o le saracinesche di locali, entrava in azione prendendo tutto ciò che riusciva a trovare di valore. La sua condotta spregiudicata non aveva un obiettivo preciso, ma colpiva indistintamente autovetture in sosta (dalle quali sottraeva computer, portafogli ed altri effetti personali lasciati incustoditi dai proprietari) ed esercizi commerciali come istituti di bellezza ed agenzie viaggi, dai quali asportava anche il fondo cassa. Tra i fatti contestati vi è anche l’indebito utilizzo delle carte di credito e bancomat delle quali Xhelaj Mane era riuscito ad entrare in possesso.

Le indagini, al momento suscettibili di ulteriori potenziali sviluppi (i militari sospettano che possa essere coinvolto anche nella serie di furti messa a segno nella zona di Legino a Savona), sono state coordinate dal sostituto procuratore della Repubblica Daniela Pischetola, che ha richiesto la misura restrittiva emessa dal giudice per le indagini preliminari Fiorenza Giorgi. Xhelaj Mane è quindi stato tratto in arresto e condotto presso il carcere di Genova Marassi.

“L’operazione di ieri è un risultato importante – commentano dal comando dei carabinieri di Savona – arrivato anche grazie all’incremento dei servizi sul territorio da parte della compagnia. Un intervento che da un lato ha permesso un maggiore monitoraggio del territorio ai fini preventivi e dall’altro dal punto di vista investigativo. Sono stati raggiunti risultati di tutto rispetto perché, contestualmente alla complessa attività d’indagine che ha permesso di far luce su una lunga serie di reati contro il patrimonio ai danni anche delle fasce più deboli, si è proceduto all’arresto in media di circa un malvivente al giorno”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.