IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lettere al direttore

Don Bardini “sfrattato” dal Santa Corona: denuncia contro l’Asl 2 foto

Il gruppo antipolitico savonese si è schierato con il sacerdote e ha raccolto la sua testimonianza

Che esporsi contro i poteri forti sia un rischio è risaputo, ma quello capitato a don Filippo Bardini va oltre i limiti del buon senso! Mio cugino Filippo mi ha contattato e siamo accorsi a raccogliere la sua testimonianza su quello che sta vivendo in questi giorni. Questi i fatti: Don Filippo Bardini, ex presidente Caritas Albenga Imperia ed ex vice parroco in Santa Corona, in seguito alle sue denunce contro la gestione dei fondi Caritas e della vita all’interno del seminario è ormai da tempo nel mirino della Diocesi che vorrebbe relegarlo in pensione nonostante abbia solo 49 anni. Ebbene con l’attività di vice parroco all’interno dell’ospedale Santa Corona Don Filippo viveva negli appartamenti messi appositamente a disposizione (il sacerdote precisa che, quando gli è stato assegnato, l’alloggio era privo di qualsiasi mobilio ed oggetto indispensabile per la vita ed a sue spese lo ha arredato e ristrutturato). I primi di febbraio a Don Filippo venne recapitata una lettera intimidatoria sul fatto che avrebbe dovuto lasciare gli alloggi a lui dedicati entro 10 giorni dal ricevimento della missiva.

Filippo ci comunica che tale missiva è altamente immotivata e fuori luogo. Spiega che lui sono 5 anni che svolge la sua attività pastorale all’interno del Santa Corona e che prima di comunicare un allontanamento da quell’alloggio dovrebbero prima trovargli un’altra missione pastorale e comunque garantirgli dei tempi tecnici sensati per poter smontare e traslocare il suo alloggio. Così non è avvenuto e in data 14 febbraio, al rientro nel suo alloggio, lo ha trovato sigillato. Quindi ora, dopo un mese, i suoi effetti personali, come tutto il suo mobilio, si trovano sotto sequestro deciso non da un giudice ma da qualche esponente di rilievo della curia savonese. Don Filippo fece subito intervenire i carabinieri di Pietra Ligure che accettarono i fatti e quindi da un mese don Filippo è senza un alloggio e dorme in una delle sue roulotte, che in passato ha spesso donato a chi ne avesse bisogno come noi del gruppo antipolitico. Don Filippo è caparbio e rimane sereno in attesa degli sviluppi giudiziari.

Commovente vedere come don Filippo ha sistemato i suoi gatti in un’altra roulotte adiacente alla sua..sembrano due re.. Don Filippo nel frattempo continua la sua missione pastorale e continua ad aiutare sempre il prossimo. Nel suo terreno ha anche allestito un’officina meccanica, sua vecchia passione, e ripara gratuitamente autovetture danneggiate a chi ne ha bisogno

Ned Täubl cugino e portavoce gruppo antipolitico savonese

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.