IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Rc Auto, crescono le denunce per i sinistri stradali: prezzi in aumento anche per i savonesi

L'indagine di Facile.it: Liguria seconda regione in Italia per ricorso alle assicurazioni: nel savonese il 4,82% vedrà un aumento dell'assicurazione a seguito di responsabilità per incidenti stradali

Più informazioni su

Savona. Brutte notizie per gli automobilisti della Liguria: secondo l’osservatorio di Facile.it, nella regione è cresciuto il numero di chi nel corso del 2016, ha denunciato sinistri con colpa e vedrà quindi peggiorare la propria classe di merito; questo si tradurrà in aumenti dei costi dell’RC auto per quasi 45.000 conducenti liguri.

Secondo l’analisi – che ha considerato un campione di oltre 10.000 preventivi di rinnovo compilati in regione nello scorso mese – con il 5,4% di automobilisti che hanno fatto ricorso alle assicurazioni per aver causato un incidente, la Liguria è oggi la seconda regione italiana per sinistrosità denunciata, alle spalle della Toscana.

La provincia ligure che, sempre secondo i dati di Facile.it, ha la maggiore percentuale di automobilisti imprudenti è La Spezia, dove è ricorso all’intervento delle assicurazioni addirittura il 5,8% dei conducenti. Appena meglio in provincia di Genova, dove ha denunciato di aver causato un sinistro il 5,69% degli automobilisti. Decisamente alto anche il valore registrato in provincia di Savona (4,82%), che è anche quella che ha visto aumentare maggiormente il numero di denunce; Imperia, con il 4,09% di automobilisti che peggioreranno classe di merito, è l’unica provincia della Liguria con valori inferiori alla media nazionale che quest’anno si è attestata al 4,12%, con una riduzione dello 0,31% rispetto ai dodici mesi precedenti.

Guardando alle caratteristiche socio-demografiche del campione analizzato, emergono alcune differenze, a partire dal sesso del conducente: in caso di incidente, fra le donne si conferma un maggior ricorso alle compagnie assicurative (5,96%) con il conseguente peggioramento della classe di merito; fra gli uomini la percentuale si ferma al 5,14%.

Per quanto riguarda la professione dichiarata durante la richiesta di preventivo, dirigenti e funzionari sono i liguri più distratti alla guida: in questa categoria la percentuale di denunce arriva addirittura al 9,22%; alle loro spalle gli insegnanti (6,64%) che nella classifica degli automobilisti imprudenti precedono di un soffio gli operai (6,37%). Al contrario, i conducenti più attenti sono vigili urbani e gli appartenenti alle forze dell’ordine: soltanto il 2,75% di loro ha denunciato sinistri con colpa. A seguire agenti di commercio e rappresentanti (2,88%) e liberi professionisti (3,09%).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.