IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Loano, al via i lavori per il restyling del parcheggio dietro la stazione ferroviaria

Al termine saranno disponibili 150 parcheggi per residenti e pendolari. Il Comune, inoltre, potrà garantire meglio la sicurezza e il decoro dell'area

Loano. Sono iniziati questa mattina i lavori per la sistemazione del parcheggio che si trova alle spalle della stazione ferroviaria di Loano, che l’amministrazione comunale del sindaco Luigi Pignocca ha recentemente acquisito dalle Ferrovie dello Stato.

Dopo la firma dell’accordo per il passaggio di consegne avvenuta a novembre dello scorso anno, oggi ha finalmente preso il via la prima tranche di interventi per il restyling dell’area, attualmente in condizioni non ottimali.

In questa prima fase verranno sistemati l’accesso da via Stazione Vecchia e le parti in muratura che delimitano il perimetro del parcheggio. In un secondo momento, poi, verranno posizionati i punti luce della pubblica illuminazione.

Al termine dei lavori, la città disporrà di 150 posti auto dei quali potranno usufruire sia i residenti (che da tempo lamentano una grave carenza di stalli nei quali parcheggiare i loro mezzi) sia i viaggiatori che prendono il treno a Loano. Una parte di questi posti sarà a pagamento, mentre un’altra parte con sosta a lunga durata proprio per andare incontro alle necessità dei pendolari.

Come spiegato qualche giorno fa dall’assessore alla polizia municipale Enrica Rocca, “quaranta posti auto saranno destinati agli automobilisti in arrivo dalle periferie o dai centri limitrofi, che beneficeranno della tariffa agevolata rispetto al centro (80 centesimi all’ora) e della tariffa ‘pendolari’ se abbonati da o per Loano’ alle Ferrovie dello Stato (10 euro al mese). Inoltre, ottanta posti saranno a disposizione per la lunga sosta, con abbonamenti mensili, trimestrali e annuali a tariffe molto vantaggiose”.

Ma l’acquisizione del nuovo parcheggio non avrà conseguenze concrete soltanto sulla sosta: essendo entrato a far parte delle disponibilità del Comune, l’amministrazione ora potrà organizzare sgomberi e altri interventi di polizia senza bisogno di chiedere prima l’intervento della polfer o autorizzazioni particolari e ciò permetterà di migliorare il decoro e la sicurezza dell’area. La zona, infatti, è spesso frequentata da senza-tetto e clochard, che qui allestiscono dormitori a cielo aperto e piccoli bivacchi. Inoltre, la parte più nascosta dell’area (quella che conduce al tunnel di via Genova) è spesso rifugio di individui dediti ad attività non del tutto lecite.

bivacco stazione loano

Nei piani dell’amministrazione comunale, poi, si prevede anche di introdurre collegamenti che permettano a quanti lasciano il loro veicolo in zona di raggiungere facilmente la passeggiata di ponente. Per ora, infatti, l’unico modo per oltrepassare i binari è attraversare la stazione o compiere un lungo giro passando lungo la via Aurelia fino al tunnel di via Genova o in via Trento e Trieste.

Viaggiatori e pedoni già raggiungono quest’ultima via percorrendo a piedi (e in modo non del tutto regolare) uno stretto camminamento tra i binari e l’area occupata dall’ex magazzino di Ravera. Con questa acquisizione, sarà ora possibile realizzare un corridoio più comodo e agile e privo di potenziali pericoli dovuti alla vicinanza con i binari.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.