IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Alluvione, l’assessore Mai ribatte al sindaco di Cisano: “Regione presente, si unisca al pressing sul governo per le risorse” fotogallery video

Tirato in ballo in prima persona ecco la risposta dell'assessore regionale: "Niero fa solo propaganda per le elezioni provinciali"

Regione. “Questa giunta regionale ha dimostrato, già a poche ore dagli eventi calamitosi che si sono abbattuti sul Ponente savonese e ligure, di essere operativa nel piano degli interventi. Oltre ai sopralluoghi istituzionali per la stima dei danni assieme ai sindaci dei Comuni colpiti, con il presidente Toti e l’assessore Giampedrone, personalmente sono stato in prima linea sul territorio anche come volontario della Protezione civile.

Pertanto, sebbene comprenda lo spirito da campagna elettorale delle prossime elezioni provinciali che anima il sindaco Niero, non posso accettare finte morali dal primo cittadino di Cisano, territorio che conosco bene e che visito con frequenza data anche la mia residenza a Zuccarello. Non sono solito a passerelle, come quelle fatte oggi dai suoi compagni di partito, ma a lavorare nel concreto per arrivare a risultati tangibili nell’interesse dei cittadini e delle imprese”.

Così l’assessore regionale all’Agricoltura Stefano Mai risponde alle dichiarazioni del sindaco di Cisano Massimo Niero secondo il quale la Regione Liguria non sarebbe stata abbastanza presente dopo gli eventi alluvionali del 24 e 25 novembre 2016.

alluvione cisano

“Ricordo – continua l’assessore Mai – che questa giunta regionale, su proposta dell’assessore Giampedrone, ha già stanziato 5 milioni di euro che saranno ripartiti tra i Comuni colpiti dal maltempo per interventi di difesa del suolo e ripristino del territorio. Il governo, da parte sua, ha ad oggi stanziato solo 11 milioni di euro a fronte di 150 milioni di danni. Pertanto consiglio al sindaco di Cisano di mettere da parte inutili polemiche verso chi, come la nostra giunta, sta lavorando nell’interesse dei suoi concittadini e di tutti i territori alluvionati, e indirizzi invece un forte pressing politico verso il suo stesso partito a Roma perché reperisca i 43 milioni di euro che ancora mancano all’appello sui 54 richiesti dalla Regione Liguria”.

“Sarebbe bene anche che il sindaco non diffondesse informazioni distorte, di cui ho ricevuto segnalazione, in merito alla mancata presenza di Cisano nella lista dei Comuni alluvionati e finanziabili. Dopo che è stato decretato lo stato di emergenza da parte del governo, sarà a breve nominato il commissario straordinario alle emergenze che si occuperà di stabilire la presenza o meno di Cisano nella lista: non posso pensare che Cisano, o altri Comuni della vallata, possano esserne esclusi”.

“Siamo in attesa di ricevere il decreto finale sullo stato di emergenza sulla bozza del quale abbiamo già dato l’intesa nella giunta del 30 dicembre scorso. Dopodiché il commissario convocherà tutti i sindaci per iniziare a ragionare sulla ripartizione degli 11 milioni stanziati dal Governo” conclude l’assessore Mai.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.