IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Falò” per bruciare il legname in spiaggia a Pietra, M5S: “Dannoso per la salute e l’ambiente”

"Si potevano trovare altre soluzioni e, se ci si fosse adoperati per tempo a pulire l'alveo del torrente Maremola, forse almeno parte di quanto accaduto non sarebbe successo"

Pietra L. Da ieri, dopo l’emanazione dell’ordinanza da parte del Sindaco Dario Valeriani, sono cominciati a Pietra Ligure i “falò” sulle spiagge del materiale portato dall’acqua durante l’alluvione del 23 e 24 novembre.

Una procedura bocciata dal Movimento 5 Stelle di Pietra Ligure: “Riteniamo tale scelta dannosa per la salute dei cittadini e per l’ambiente in quanto la presenza di sale marino, assorbito dal legno durante la permanenza in mare, provoca, durante la combustione,la sicura produzione di acido cloridrico che potrebbe corrodere caldaie e canne fumarie (se bruciata in casa) e produrre diossine e furani che contamineranno aria ed arenili”.

“Prima di scaricare sui gestori balneari l’onere di provvedere allo smaltimento ed abbruciamento dei materiali (soprattutto legno), si sarebbero potute trovare altre soluzioni, innanzitutto raccogliendo tutto il materiale presente sulle spiagge, setacciarlo con appositi macchinari per separare i residui di plastica (e altre impurità) dal legno e successivamente provvedere, ad esempio, a cippatura, compostaggio o pacciamatura eventualmente inviando tale materiale al Biodigestore di Ferrania” dicono i pentastellati pietresi.

“Tali situazioni di emergenza anche ambientale vanno gestite attraverso un piano che preveda, tra le altre cose, come smaltire tutto il materiale proveniente dal mare e spiace constatare che, se ci si fosse adoperati per tempo a pulire l’alveo del torrente Maremola forse almeno parte di quanto accaduto non sarebbe successo. Per questo motivo abbiamo chiesto all’Arpal, all Asl e al nostro portavoce in Consiglio regionale di intervenire esortando la Regione Liguria a predisporre soluzioni che vadano ad occuparsi delle conseguenze ambientali di questi fenomeni atmosferici implementando la cura del territorio e, all’uopo, il Piano Regionale dei Rifiuti” concludono dal Movimento 5 Stelle di Pietra.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.