IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Emergenza acqua a Cairo, Briano: “Chi ora ne usa troppa verrà sanzionato”

Il sindaco assicura che il Comune sta facendo il possibile, ma non si sbilancia più: "La situazione rimane difficile e non do più tempi di risoluzione a nessuno"

Cairo M. “Ieri ho richiesto un incontro in Prefettura unitamente al Sindaco di Millesimo, alla presenza di Ireti, Tirreno Power, ASL e Vigili del Fuoco. Mentre per Millesimo si trattava di definire il piano di sicurezza dello sbarramento sul fiume di Tirreno Power, per noi era necessario comprendere quanto velocemente potevamo addurre acqua da quel canale su Val Cummi”.

Così il sindaco di Cairo Fulvio Briano inizia il suo intervento per fare il punto sull’emergenza acqua a Cairo Montenotte.

“Da quella direttrice è iniziata l’erogazione di 20 litri al secondo che però vengono immediatamente consumati dalla rete con impossibilità di ricaricare la vasca e arrivare alla portata normale di 35 litri secondo. La situazione è in continua evoluzione ma è più o meno la seguente: per l’Ospedale l’Asl è rifornita da una autobotte dei Vigili del Fuoco da 18.000 litri (se ne consumano 24.000 al giorno) che non viene considerata ‘certificata’ per il trasporto di acqua potabile (anche se lo è di fatto). La Direzione Medica non ritiene di poter utilizzare l’acqua per usi sanitari per cui la dialisi rimane chiusa (con enormi disagi per 23 persone circa) fino a che l’acqua di Cairo non verrà ritenuta nuovamente potabile. Nelle scuole e nelle mense scolastiche stiamo fornendo acqua minerale in bottiglia” precisa il sindaco.

“Adesso riferisco cosa IRETI mi dice. Il consumo enorme di acqua del centro cittadino cairese non permette alle vasche di rilancio di riempirsi verso le zone periferiche per cui tutta la zona Buglio, ad esempio, è senz’acqua e molte altre zone periferiche soprattutto più alte del centro, sono in sofferenza. A Rocchetta si sta cercando una possibile rottura della rete, alcune utenze non ricevono acqua in quanto hanno contatori sporchi e questo lo potete presumere se siete senza e ad esempio alcuni vostri vicini stanno ricevendo. Il testo della mia ordinanza vieta già l’uso di acqua per usi non indispensabili per cui è vietato lavare le auto, pulire contenitori o cisterne etc. Sarebbe opportuno altresì non usare lavatrici a nastro… Chiunque venga trovato ad abusare dell’uso dell’acqua in questo momento verrà sanzionato ed inibito dall’uso” spiega Briano.

“Questa mattina ho firmato due ordinanze, la prima per permettere ad IRETI di creare un bypass per un tubo di grande portata in zona Bertagalla (attraversando la tombinatura di rio vallegge e un canale ferroviario) e dare pressione alla zona Buglio, la seconda per la pulizia degli alvei di fiumi e rii. Altro importante by pass si sta costruendo su Pian Sottano per far affluire maggiore acqua anche da quella direttrice. Prima della settimana prossima non si può parlare di potabilità dell’acqua in rete. La situazione rimane difficile e non do più tempi di risoluzione a nessuno. Quello che il Comune può fare lo sta facendo comprese enorme pressioni sugli operatori che stanno lavorando sulla rete” conclude Briano.

Il Comune di Cairo ha riassunto sul proprio sito web tutte le ordinanze attualmente in vigore e gli obblighi per i cittadini, nonché tutti i dettagli sulla situazione aggiornata a questa mattina: per leggerle clicca qui

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.