IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Caso velox, procedimento disciplinare contro il dipendente della Provincia che ha scoperchiato il “vaso di Pandora”

Fu lui, il 23 settembre, a sollevare tramite IVG il caso che poi è diventato addirittura nazionale

Più informazioni su

Savona. “Mentre i cittadini che sono stati sanzionati dagli autovelox della Provincia di Savona possono finalmente dormire sonni tranquilli, c’è qualcuno verso il quale è stato da poco avviato un procedimento disciplinare proprio per avere fatto emergere la questione autovelox”. A comunicarlo è la segreteria provinciale Sulpl Savona che svela un retroscena su una delle vicende più discusse delle ultime settimane.

“Ricordate quanto emerso grazie al nostro sindacalista Giuseppe Bianco membro dell’ex Corpo di Polizia Provinciale sciolto nel maggio 2016? Bene, al nostro iscritto, rappresentante sindacale, dipendente della Provincia di Savona, è stato addebitato di avere diffuso informazioni ‘non veritiere creando allarmismo e gettando discredito sull’attività svolta dalla Provincia’” spiegano dal Sulpl Savona.

A mettere nei guai Bianco, tra l’altro, sono state le dichiarazioni rilasciate proprio alla redazione di Ivg il 23 e il 26 settembre, che sono state pubblicate nei due articoli che, per la prima volta, sollevavano la questione autovelox.

“Riportano, in pratica, tutto ciò che si è poi avverato e concluso con l’annullamento delle sanzioni. Le accuse mosse al nostro sindacalista sono già state smentite dai fatti e dalle decisioni prese dalla stessa Amministrazione provinciale in accordo con la Prefettura a seguito delle iniziative intraprese dai sindaci interessati e su conforme parere del Ministero dell’Interno” aggiungono dalla segreteria provinciale del Sulpl Savona.

“Non chiediamo scuse ufficiali. Forse, alla luce dei recenti sviluppi sarebbe meglio che la stessa iniziativa di autotutela che verrà adottata per l’annullamento delle sanzioni fosse anche estesa nei confronti di un sindacalista che ha compiuto il proprio dovere di cittadino attento e rispettoso della legge, segnalando, anche in virtù delle proprie competenze professionali, importanti criticità sull’argomento” concludono dalla Segreteria Provinciale Sulpl Savona.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Bandito
    Scritto da Bandito

    La provincia dei nominati dimostra ancora di più cosa vuol dire avere un ente che non deve rispondere agli elettori, dopo aver cercato di far cassa con dei velox posizionati irregolarmente applica una procedura disciplinare verso l’agente che (giustamente) ha avvisato i cittadini delle irregolarità.
    E pensare che c’è chi vuole un senato di trombati nominati.
    I dirigenti della provincia adesso più che a punire il signor Bianco dovrebbero pensare a cosa penserà la corte dei conti riguardo le spese di notifica per migliaia di verbali irregolari e destinati all’annullamento, forse qui ci sarebbe veramente da pensare a procedimenti disciplinari.