IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Le associazioni di IVG.it - Polisportiva Maremola

Informazione Pubblicitaria

Volley, serie D: vittoria al cardiopalma per l’Axa Maremola

Spotorno. Alla fine del quarto set, dopo quasi 2 ore di battaglia, i volti dei tifosi pietresi, accorsi in massa in quel di Spotorno, sembravano rassegnati; i ragazzi di Mr Paolo Robutti, dopo un primo set equilibratissimo, vinto al fotofinish 25-23 grazie ad un paio di muri di Tognolo e Maggi, sembravano in balia della Spotornese volley guidata dall’indiavolato Battistella al centro, dall’ispirata regia di Iannì e dalle difese dell’onnipresente libero Vegliante.

“L’azione del 22-18 Spotornese con 2 nostri fantastici muri respinti incredibilmente di testa dagli avversari sembrava presagire ad una partita stregata” dichiara il patron Miceli, per l’occasione capo popolo della gradinata biancazzurra.
L’inerzia del match sembrava infatti essere virata a favore di Kaiser e compagni, aggiudicatisi con relativa agilità, il secondo e terzo parziale, grazie ad un’ottima correlazione muro difesa e all’incisività in battuta su Maggi, ancora in fase di rodaggio in ricezione nel passaggio dal beach all’indoor, e su Gallone, un po’ in difficoltà nel prendere le misure al campo; il nervosismo di Miele, sanzionato da un rosso, suggella il momento no dei pietresi.

“Nel 4 set ho provato a ridisegnare tatticamente la partita” dichiara un esausto Mr Robutti, reduce da un’influenza in settimana. “Le difficoltà in ricezione non permettevano ai palleggiatori di utilizzare il primo tempo debordante di Ravera e Tognolo e, contemporaneamente, gli avversari hanno pian piano preso le misure alle palle sagaci di scuola partenopea dell’ottimo Caiffa”.
Prosegue il manager di Iren “L’incisività in battuta ed il peso specifico di Gallareto a muro mi hanno convinto ad inserirlo al centro e a spostare il poliedrico Ravera in banda”. Nonostante la mossa dia i suoi frutti, la Spotornese tiene la testa avanti grazie ad una serie di difese sontuose, fra cui un recupero marziano di Iannì a mano distesa che ricorda a tutti di essere stato un libero di caratura nazionale. Arrivati sul 22-18 succede l’imponderabile, che sconvolge il pubblico da casa convinto di aver già i 3 punti “in saccoccia”. Nella difesa pietrese si risveglia dal torpore Gallone, che comincia a coprire gli angoli del campo con la sua imponente mole, addirittura Tognolo arpiona di collo piede un impensabile recupero mentre in attacco si scatena l’”uragano Honey”.
“Il diagonale stretto da posto 2 con cui Antony Miele ha firmato il 25-24 è arrivato da noi in tribuna” dichiara il commosso presidente Robutti senza voce “Ai nostri livelli non avevo mai visto un gesto tecnico del genere ad opera di un mancino, si immagini che mio figlio di 5 anni impressionato dal colpo, sono giorni che non fa che ripetermi – “Che boccia Antony!!!”.
Ad accompagnare la rimonta dei biancazzurri a partire da metà del 4 set in poi una torcida scatenata sugli spalti; dichiara il fresco coach delle giovanili Tardito “L’ultima mezzora abbiamo creato una vera bolgia per sostenere i ragazzi che hanno messo il cuore in campo, c’è stato anche un piccolo accenno di scaramucce con “Baffo” leader dei tifosi avversari ma è tutto rientrato subito e anzi la competizione fra tifoserie ha aumentato la cifra globale dello spettacolo. Certo che a vedere certe partite torna la voglia di giocare..”

Nel 5 set distillato di emozioni: partenza a razzo dei pietresi 5-0 con la ricezione della Spotornese per la 1 volta nel match in seria difficoltà, ribaltamento con parziale di 11-3 dei padroni di casa trascinati da un mostruoso Battistella al centro con pubblico locale in visibilio ed, infine colpo di reni dei pietresi con il risveglio di Maggi in attacco che guida i suoi al 15-12 finale.
Chiosa l’ex libero Muscari, presente in tribuna con la consorte e fresco di ritiro in attesa di emigrare verso nuove frontiere lavorative “Un elogio immenso ai ragazzi per la grinta e la caparbietà con cui hanno ribaltato il match ed un grandissimo in bocca al lupo per la stagione!”

Il Maremola si porta a 3 punti e attende domenica alle ore 18.30 al Palazzetto di Pietra Ligure la Nlp Sanremo; la partità sarà preceduta da un simpatico allenamento del settore giovanile maschile pietrese misto ad una selezione del Sabazia con la prima squadra del Maremola.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.