IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Optimist, “Memorial Lupi” 2016: poco vento, tante barche foto

Successi di Edoardo Valletta tra gli Huniores e Daniele Delfino tra i Cadetti

Varazze. Centoquarantaquattro le imbarcazioni che si sono presentate a Marina di Varazze sabato 26 novembre mattina, per la sesta edizione del “Memorial Angela Lupi”, la regata nazionale per la classe Optimist dedicata alla storica segretaria del Varazze Club Nautico.

Ottantasette i Cadetti e 57 gli Juniores pronti a sfidarsi nelle acque antistanti Varazze e Celle Ligure. Grande lavoro di tutti al Varazze Club Nautico venerdì mattina per riuscire a disputare le regate previste, in seguito ai danni provocati dal maltempo che ha colpito il ponente ligure nella giornata di giovedì. Un in bocca al lupo e tutta la solidarietà dei regatanti agli amici di Noli, che non hanno potuto partecipare dopo che il mare ha in pratica distrutto le strutture del loro circolo. Grazie all’aiuto del Comune di Varazze e del Marina di Varazze è stato possibile riportare la situazione logistica in condizioni sufficienti a ospitare le cento e più barche attese.

Assente, però, il vento; il comitato di regata decideva comunque di far prendere il mare agli Optimist, per poter approfittare di un eventuale brezza. Campo di regata di fronte a Celle Ligure, ma l’attesa non è stata fruttuosa, e alle 14,30 è stata issata l’Intelligenza su Alfa, rimandando tutti a casa. Sistemate le barche, alle 19,30 tutti all’Oratorio dei Salesiani, dove le mamme degli “optimisti” del Varazze Club Nautico hanno preparato la cena per tutti, ragazzi e allenatori, dopo che molti si erano sfidati sul campo di calcio per bruciare le energie non spese in mare.

Appuntamento di buon’ora domenica mattina, dato che l’ipotetica partenza era stata fissata dal comitato di regata per le ore 10. Eventualità che non si è realizzata dato che l’agognata tramontana non si è fatta vedere. È entrato invece pian piano un ponentino leggero, che ha raggiunto “punte” massime di circa cinque nodi. Il comitato iniziava quindi le procedure di partenza e gli Juniores tagliavano l’allineamento alle 12,10. La partenza dei Cadetti veniva invece ripetuta più volte, dato che i primi tentativi vedevano gran parte della flotta oltre l’allineamento.

I più piccoli erano sul primo bordo di bolina quando il suono della sirena annunciava l’arrivo del vincitore della prima regata degli Juniores, ITA-8606, Edoardo Valletta del Varazze Club Nautico, che precedeva in maniera abbastanza netta Eugenio Di Meco, FRA-8, dello Yacht Club Sanremo. Terza, e prima delle femmine, Silvia Galuppo, ITA-8041, dello Yacht Club Italiano, quarto Riccardo Seggi, Yacht Club Italiano e quinta Francesca Ierardi, Yacht Club Sanremo, a completare l’elenco dei premiati overall. A completare il podio delle prime tre femmine classificate, Arianna Giargia del Varazze Club Nautico.

Dopo i citati diversi tentativi, dovuti anche alla forte corrente che portava fuori allineamento, la regata dei Cadetti vedeva transitare primo alla boa di bolina Daniele Delfino del Varazze Club Nautico, che alla fine del bordo successivo rintuzzava l’attacco di Matteo Mulone del Circolo Nautico Ilva; i due giungevano così sul traguardo, spinti da una brezza stabile in direzione ma mutevole in intensità. Terza e prima delle femmine Roberta Greganti, Yacht Club Sanremo, seguita da due compagni di club, Niccolò Manica e Gianpaolo Fellegara. Seconda delle femmine Margherita Bonifaccio, CV Bellano, terza Marta Sciutto, CN Albenga.

Presenti alla premiazione Edoardo Lupi con il figlio Lorenzo, figlio e nipote di Angela, il sindaco di Varazze Alessandro Bozzano, l’assessore allo sport Luigi Pierfederici e in rappresentanza degli Azzurri d’Italia Ghersi. Dopo le coppe si passava all’estrazione dei premi in palio. I primi erano quelli messi in palio da Argenta Active, che nei due giorni di regata aveva supportato i giovani atleti con i suoi prodotti. Seguivano quindi le attrezzature tecniche, offerte dalla famiglia Lupi. L’alberatura completa andava a Walter Bonizzoni, SC Garda Salò, la vela offerta da North Sails alla già citata Margherita Bonifaccio, il set timone e deriva a Matteo Plodari, LNI Milano. Per ultimo il premio principale, lo scafo Optimist che andava a Carolina Terzi dello Yacht Club Sanremo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.