IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Meteo, tempo stabile e freddo: temperature più miti nei prossimi giorni previsioni

Più informazioni su

Liguria. Dopo la breve fase che ci ha fatto piombare per qualche ora in inverno, il ritorno dell’alta pressione ci riporterà con condizioni di tempo più stabile e più mite nei prossimi giorni.

sole mare inverno

Mentre il fronte freddo che ha interessato la penisola italiana da Nord a Sud nelle scorse ore si allontana verso la Grecia, da Ponente è in rimonta un’imponente alta pressione che chiude la porta alle infiltrazioni atlantiche. Sulla Russia permane sempre un “lago” gelido che per il momento non ha intenzione di “esondare” verso latitudini più meridionali e soprattutto più occidentali.

Durante la nottata, sulla Liguria, il cielo si è mantenuto sereno ovunque. Le temperature minime, grazie all’irraggiamento notturno, sono ancora calate rispetto alla giornata di ieri , specialmente nei fondovalle appenninici, dove si sono verificate diffuse gelate. Ecco i valori registrati nei 4 capoluoghi di provincia: Genova centro 4,4 gradi, Savona 5,5, Imperia 3,9 e La Spezia 2,4.

Lungo le coste, i valori minimi, sono rimasti compresi tra gli 0,5 di San Rocco di Camogli ed gli 8,4 della Marina di Alassio, mentre nelle zone interne tra i -7,9 gradi di Rezzoaglio ed i 2,7 di Ne.

Il centro Limet spiega che la giornata proseguirà all’insegna del bel tempo ovunque. Solamente in serata compariranno locali nubi basse innocue lungo le coste del savonese e del genovese. Le temperature massime guadagneranno qualche grado rispetto alla giornata di ieri e lungo le riviere si potrebbero toccare anche i 16 gradi. Il vento, dopo i locali rinforzi dai quadranti settentrionali sul genovese e sul savonese della nottata, tenderà ad indebolirsi e a ruotare dai quadranti meridionali. Il mare sarà generalmente poco mosso.

Nei prossimi giorni, la rimonta altopressoria si porterà proprio sulle nostre teste, ma il ristagno dell’aria e le deboli correnti meridionali, causeranno il ritorno della maccaja lungo le coste.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.