IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Banda ultralarga, Toti incontra il presidente di Tim Recchi: “Al lavoro per potenziare una tecnologia indispensabile” foto

In Liguria già effettuati 45 interventi per il potenziamento della rete mobile sulle tratte autostradali

Regione. Il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, insieme all’Amministratore Unico di Liguria Digitale Marco Bucci, ha incontrato oggi il Presidente di Tim, Giuseppe Recchi. Al centro del colloquio, il piano di sviluppo territoriale delle reti a banda ultralarga, per le quali l’azienda ha programmato un investimento di circa 160 milioni di euro nel triennio 2016-2018.

Ad oggi in Liguria la fibra ottica a 100 Megabit di Tim raggiunge il 61 per cento delle case, che diventeranno l’85 per cento entro il 2018. Grazie a questa forte accelerazione, già entro la fine di quest’anno saliranno a 38 i comuni della regione dotati di una infrastruttura a banda ultralarga di nuova generazione.

Da giugno, inoltre, Tim ha avviato un importante programma di potenziamento della rete mobile sulle tratte autostradali A10 Genova-Ventimiglia, A12 Genova-Livorno, A26 Voltri-Gravellona Toce e sul nodo di Genova, tra Voltri e Nervi. Ad oggi sono stati già effettuati già 45 interventi sui 93 previsti entro aprile 2017.

“Le infrastrutture tecnologiche e i materiali digitali – ha detto il governatore della Liguria, Giovanni Toti – sono ormai tanto indispensabili quanto le infrastrutture viarie e ferroviarie. A questo proposito uno degli impegni di questa giunta, fin dal suo insediamento, è stato quello di colmare il cronico ritardo che affligge la nostra regione per l’incapacità della politica del passato di sapere tenere il passo coi tempi. Oggi trova attuazione il programma per il potenziamento delle reti a banda ultralarga che Tim aveva annunciato a maggio con interventi sull’intero territorio ligure”.

Le iniziative in Liguria rientrano nel piano nazionale di Tim per la banda ultralarga fissa e mobile, che prevede investimenti di oltre 4,5 miliardi nel triennio 2016-2018 per raggiungere, a fine programma, l’84 per cento delle abitazioni italiane con la fibra ottica e il 98 per cento della popolazione con il 4G.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.