IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Vado Ligure, prime sanzioni in arrivo per chi non segue le regole del porta a porta

In futuro i controlli sul conferimento verranno ulteriormente potenziati anche col supporto di nuovi eco ausiliari

Vado Ligure. Multe in arrivo per chi non segue le regole della raccolta differenziata porta a porta. Nel primo periodo di avvio del nuovo sistema (introdotto in tutto il territorio del Comune di Vado Ligure a partire dal 23 agosto), in caso di conferimenti di rifiuti impropri il Comune si è limitato a diffidare i cittadini inadempienti al rispetto delle disposizioni del “Regolamento comunale per la gestione dei rifiuti urbani ed assimilabili agli urbani e per la nettezza urbana”, approvato dal consiglio comunale il 10 marzo 2016.

In tanti casi, però, le diffide non sono state sufficienti. Visto quindi il perdurare di conferimenti di rifiuti irregolari (che per la maggior parte consistono nell’esposizione dei mastelli in giorni o orari errati) dalla settimana scorsa sono scattati controlli più rigorosi e sono anche iniziate a partire le prime sanzioni amministrative, che possono andare da 50 euro a 500 euro ciascuna a seconda della gravità della violazione.

“Va sottolineata una circostanza particolare che si è evidenziata in questo contesto – precisano dal municipio di Vado – Alcuni dei soggetti sanzionati hanno commesso nello stesso giorno una doppia violazione, conferendo in modo illecito più sacchetti di rifiuti. Fatto che oltre a comportare l’applicazione di due sanzioni denota insufficiente coscienza dell’importanza e dell’obbligatorietà del rispetto delle attuali regole sulla gestione dei rifiuti, nonostante l’ampia campagna informativa svolta dal Comune e dalla ditta Sat spa”.

In futuro i controlli sul conferimento verranno ulteriormente potenziati anche col supporto di nuovi eco ausiliari che, in collaborazione con la polizia municipale, opereranno non solo nel rispetto della normativa vigente ma soprattutto nel rispetto dell’impegno civico quotidianamente espresso dalla maggior parte degli utenti che osservano correttamente orari e modalità di differenziazione della raccolta, quale esempio civico che merita di non essere vanificato dal malcostume altrui.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.