IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Un motociclista del Campionato Italiano Velocità per sensibilizzare i giovani contro l’uso di alcool e droghe

Il pilota romano Luigi Morciano collaborerà con lo Csen e l'Asd Krav Maga Parabellum

Loano. Un motociclista romano per sensibilizzare i giovani savonesi sul problema del consumo di alcool e stupefacenti. Lo scorso fine settimana il circuito del Mugello ha ospitato le ultime due gare del Campionato Italiano di Velocità. Il presidente del comitato provinciale dello Csen Mauro Diotto e il presidente dell’Asd Krav Maga Parabellum di Loano Davide Carosa hanno fatto visita al pilota laziale Luigi Morciano.

“Gigio”, come viene chiamato da tutti nel paddock e al di fuori delle competizioni sportive, ha debuttato partecipando ad alcune gare nel 2009 e 2010 nel Motomondiale classe 125 come “wild card”. Nel 2011 è diventato pilota titolare in 125 nel team Italia Fmi (Federazione Italiana Motociclismo) ottenendo come miglior risultato un nono posto in Comunità Valenziana, terminando la stagione al 20^ posto con 23 punti.

Nel 2012 è passato al team Ioda Italia, correndo nella nuova classe Moto3 alla guida di una moto e di un progetto completamente nuovi, che lo hanno costretto a saltare per problemi tecnici molti gran premi e quindi a ritirarsi. Nel 2015 ha partecipato al Civ nella classe Supersport su una Mv Augusta del Team Ellan Vannin e a due gare del mondiale in sella ad una Honda Cbr 600 Rr del Team Lorini chiudendole entrambe al quindicesimo posto ottenendo due punti che gli valgono il trentatreesimo posto in classifica mondiale.

Quest’anno oltre a partecipare a tutte le gare del Campionato Italiano Velocità con il Gas Racing Team ha disputato il Gran Premio d’Italia del Mondiale Supersport sul circuito di Misano Adriatico (Marco Simoncelli Circuit) con una Kawasaki del Team Go Eleven in sostituzione di Ondřej Ježek, chiudendo la gara al tredicesimo posto.

L’incontro dello scorso fine settimana è il primo step di un rapporto di collaborazione tra il centauro romano e la Kmp per l’organizzazione, in Liguria, di eventi per sensibilizzare agli adolescenti sull’annoso problema del consumo di alcol e sostanze stupefacenti e psicotrope tra i giovani.

“Luigi Morciano rispecchia la voglia, la determinazione e la tenacia che ogni ragazzo dovrebbe avere nel perseguire i propri sogni e obiettivi, senza cadere in atteggiamenti e comportamenti che possono minare la propria salute e la salute di altri, come mettersi alla guida in stato di ebrezza”, dice Mauro Diotto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.