IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Per il terzo anno consecutivo il Comune di Mioglia aderisce all’iniziativa “Libriamoci”

Sempre più articolate e variegate le attività legate a questa iniziativa nazionale

Più informazioni su

Mioglia. Dopo il successo avuto dall’iniziativa nei due anni precedenti, anche quest’anno, nelle giornate di mercoledì 26 ottobre e venerdì 28 ottobre, il Comune di Mioglia ha deciso di replicare la propria partecipazione all’iniziativa “Libriamoci”, promossa dal Centro per il libro e la Lettura (miBACT) e dalla Direzione Generale per lo Studente (MIUR).

Lo scopo dell’iniziativa, realizzata in accordo con le insegnanti della scuola primaria e secondaria, è quello di promuovere la lettura tra gli studenti delle scuole di ogni ordine e grado, invitando tutti gli Istituti scolastici ad inserire, nelle proprie attività educative e formative, dei momenti da dedicare alla lettura ad alta voce.

A livello nazionale prevedrà, tra le altre attività, l’organizzazione di letture pubbliche, maratone ed incontri diffusi in tutto il territorio nazionale, attraverso il coinvolgimento di protagonisti come amministratori locali, fondazioni ed associazioni culturali e personaggi del mondo dello spettacolo.

Il sito ufficiale dell’iniziativa afferma: “Libriamoci non è un’iniziativa a schema fisso. Gli insegnanti e gli stessi studenti sono invitati a dare spazio alla fantasia, immaginando percorsi di lettura creativi: sfide e maratone di lettura tra le classi, interpretazione di opere teatrali registrate e condivise sui social, esperienze di vita vissuta raccontate dai protagonisti, visite in biblioteca, in libreria o in circoli di lettura dove chi ama e frequenta i libri potrà trasmettere ai ragazzi la sua passione. Tutto questo e molto altro ancora è Libriamoci 2016 , un evento di partecipazione alla lettura senza steccati, dove ognuno sarà protagonista con le proprie conoscenze, la propria passione, la propria storia di vita”.

Presso le scuole di Mioglia quest’anno saranno due le giornate dedicate all’iniziativa: Mercoledì 26 Elisabetta dell’Associazione LIA (Leggere Insieme Ancora) di Savona effettuerà la lettura ad alta voce di libri dedicati alle scuole Primarie sul tema dell’amicizia, mentre nella prima classe della Secondaria avrà luogo una sessione di lettura espressiva. Venerdì 28 saranno invece il Manipolo della Musica e la Compagnia Teatrale Miagoli a coinvolgere i ragazzi in un’esperienza di filastrocca in musica.

L’iniziativa non si concluderà con queste due giornate, ma grazie al finanziamento di un cittadino proseguirà durante tutto l’anno scolastico con altre 3 giornate dedicate ai libri e alla lettura.

“Questa iniziativa nazionale a cui la nostra scuola partecipa per il terzo anno consecutivo dimostra ancora una volta il grande valore didattico del nostro Istituto e dei suoi insegnanti – afferma Roberto Palermo, consigliere comunale delegato alla promozione di manifestazioni ed eventi – mettendo in luce il fatto che, nonostante le continue difficoltà e gli ostacoli burocratici, ai ragazzi del nostro comprensorio può essere offerta una didattica di qualità, anche con modalità impensabili in realtà più grandi. Per questo motivo auspichiamo una maggiore attenzione nei confronti della nostra realtà scolastica, la quale comprende esempi di grande qualità di insegnamento e di progetti innovativi quali la scuola digitale a distanza, che però non sembrano essere sufficienti per far comprendere alle Istituzioni la necessità di valorizzare le Scuole presenti sul nostro territorio”.

“Il forte valore che vogliamo dare alla cultura e alla lettura – prosegue Palermo – è dimostrato anche dai lavori di allestimento della nuova Biblioteca Comunale, che sarà a disposizione anche e soprattutto delle Scuole, portati avanti dall’Amministrazione con l’aiuto di alcuni volontari instancabili che si stanno occupando della catalogazione dei numerosi libri in nostro possesso.”

“Vogliamo dare una forte impronta culturale ed artistica alla nostra Scuola, mettendo in luce i tanti progetti che si possono realizzare in paesi come il nostro con la buona volontà e le capacità di insegnanti ed alunni. Speriamo che l’Istituto Comprensivo stesso, nella figura del Dirigente Scolastico, guardando alle iniziative portate avanti dai propri docenti comprenda appieno le proprie potenzialità e decida di valorizzarle e spenderle a difesa della propria autonomia e presenza come presidio dell’istruzione e della cultura sul territorio”, conclude Palermo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.