IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il sindacato contro il “panino da casa”: “La mensa è un momento del progetto educativo”

Più informazioni su

Liguria. Inizio anno scolastico e caos per il servizio mensa, con il caso del “panino da casa” durante l’orario del pranzo a scuola: l’ordinanza del Tribunale di Torino dice che è possibile consumare nei locali della scuola il pasto portato da casa. Ma questo ha scatenato le reazioni di dirigenti scolastici e insegnanti.

“La Flc Cgil Liguria esprime piena solidarietà ai colleghi che, nel pieno rispetto della normativa vigente e dell’autonomia delle istituzioni scolastiche che sono chiamati a dirigere, non consentono la fruizione all’interno dei locali della mensa scolastica del pasto preparato a casa e sono per questo oggetto di indebite pressioni o, addirittura, denunciati all’autorità giudiziaria” afferma il sindacato.

“Esprime inoltre viva preoccupazione per le conseguenze dell’ordinanza sul piano della tutela del principio di eguaglianza costituzionalmente garantito. Il servizio mensa erogato dagli Enti locali garantisce, si crede opportuno rimarcarlo, il pieno rispetto di questo principio. Il pasto, consumato in locali idonei sotto il profilo igienico sanitario e somministrato da personale qualificato è, e deve essere, lo stesso per tutti, fatte salve importanti tutele individuali legate a questioni di culto o a patologie”.

“Ricordiamo che il momento del pasto non è una pausa pranzo ma è parte fondante del progetto educativo del tempo pieno, inserito nel piano triennale dell’offerta formativa di tutti gli istituti comprensivi della Liguria”.

Infine il sindacato fa appello alle famiglie perché, attraverso la scelta del servizio mensa, difendano il valore della scuola autonoma pubblica e laica dalle spinte individualiste che possono minare alla base il rapporto tra scuola e società.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Pietro Pollini

    Il panino, invece, fa parte di un progetto affettivo – tra la mamma che lo prepara e il bambino che lo mangia. Mi chiedo se questi che infilano la parola “progetto” ovunque, hanno vagamente chiaro cosa sia un sentimento. Oppure, anche in quel caso, parlano di “progetto sentimentale”?