IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Settimana del Pianeta Terra, alla scoperta delle Grotte di Toirano “tra natura e preistoria”

Si terrà da lunedì 17 ottobre a domenica 23 ottobre presso il complesso speleologico

Toirano. “Grotte di Toirano tra natura e preistoria” è il titolo della manifestazione che si terrà da lunedì 17 ottobre a domenica 23 ottobre presso il complesso speleologico della cittadina alle spalle di Borghetto. L’evento rientra nell’ambito della quarta “Settimana del Pianeta Terra”, in programma dal 16 al 23 ottobre.

In occasione del geoevento, le Grotte di Toirano propongono un approfondimento del contesto geomorfologico, archeologico e naturalistico nel quale si inseriscono, abbinando alla tradizionale escursione guidata delle grotte, celebre attrazione turistica, anche l’osservazione delle forme paesaggistiche della vallata e lo svolgimento di attività sperimentali di tipo archeologico.
Le escursioni guidate permetteranno ai partecipanti la lettura delle principali caratteristiche geomorfologiche, al fine di ripercorrerne le dinamiche evolutive nel corso degli ultimi 200 milioni di anni (dalla formazione delle rocce carbonatiche affioranti, al loro coinvolgimento nell’edificazione della catena alpina, al modellamento superficiale e sotterraneo dell’ammasso roccioso); il riconoscimento di alcune specie di pregio della flora e della fauna della macchia mediterranea.

Completano l’esperienza formativa alcuni esperimenti di laboratorio, durante i quali verrà illustrato, nella pratica, l’impiego delle materie prime naturali da parte dell’uomo preistorico (accensione del fuoco, realizzazione di ripari, espressione dell’arte figurativa). Tali attività sono rivolte prevalentemente ai gruppi scolastici (da lunedi a venerdì) e alle famiglie (sabato e domenica).

Dalle 9.30 alle 15 (le attività termineranno alle 18) i gruppi che si formeranno su prenotazione svolgeranno una passeggiata geologico-naturalistica lungo il tracciato che conduce all’ingresso delle grotte turistiche allo scopo di far comprendere i processi geomorfologici, con particolare riferimento a quelli carsici, che hanno modellato la Val Varatella (la durata è di circa 30 minuti); una visita delle Grotte di Toirano (della durata di circa un’ora); laboratori didattici di archeologia sperimentale (per circa un’ora).

Si consiglia abbigliamento sportivo. Per partecipare è necessario iscriversi entro il 15 ottobre. La quota è di 8 euro per i bambini e di 10 euro per gli adulti. E’ possibile iscriversi telefonicamente (ai numeri 0182 98062 contattando le Grotte di Toirano o al 3285730061 rivolgendosi all’associazione Varatella Lab) o all’indirizzo mail: varatellalab@gmail.com. L’assicurazione non è necessaria.

La “Settimana del Pianeta Terra – L’Italia alla scoperta delle Geoscienze – Una società più informata è una società più coinvolta” è un festival scientifico che coinvolge tutta l’Italia, vive dal 2012 ed è diventato il principale appuntamento delle nostre Geoscienze. Per una intera settimana di ottobre diverse località sparse su tutto il territorio nazionale sono animate da manifestazioni per diffondere la cultura scientifica, i “Geoeventi”: escursioni, passeggiate nei centri urbani e storici, porte aperte nei musei e nei centri di ricerca, visite guidate, esposizioni, laboratori didattici e sperimentali per bambini e ragazzi, attività musicali e artistiche, degustazioni conviviali, conferenze, convegni, workshop, tavole rotonde. I Geoeventi sono organizzati da università e scuole, enti di ricerca, enti locali, associazioni culturali e scientifiche, parchi e musei, mondo professionale. Nel corso delle edizioni la “Settimana del Pianeta Terra” ha avuto una crescita esponenziale: all’ultima hanno partecipato circa 80 mila persone.

La manifestazione è nata con lo scopo principale di scoprire e valorizzare il nostro patrimonio geologico e naturale, che è davvero notevole! Percorrendo brevi distanze l’Italia mette a disposizione un’offerta eccezionalmente ricca: montagne e ghiacciai, grandi laghi, fiumi, colline, coste e paesaggi marini, isole, vulcani.

Riaperta dopo 25 anni la

La “Settimana del Pianeta Terra” vuol diffondere il rispetto per l’ambiente, la cura per il territorio così come la consapevolezza dei rischi cui siamo esposti. Promuove anche un turismo culturale, sensibile ai valori ambientali, diffuso su tutto il territorio italiano, che mette in risalto sia le risorse naturali più spettacolari, sia quelle meno conosciute, ma non meno affascinanti: quelle che abbiamo la fortuna, spesso senza saperlo, di avere proprio a due passi da casa. La “Settimana del Pianeta Terra” vuole far appassionare i giovani alla scienza, alle geoscienze in particolare, e trasmettere l’entusiasmo per la ricerca e la scoperta scientifica. Far conoscere le possibilità che la scienza ci offre per migliorare qualità della vita e sicurezza, investendo su ambiente, energia, clima, alimentazione, salute, risorse e riduzione dei rischi naturali.

Dunque durante la Settimana del Pianeta Terra è l’Italia che apre le porte non solo sul suo patrimonio geologico e naturale ma anche su quel territorio complesso dove i geologi lavorano ogni giorno.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.