IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Serie D: Savona disastroso, il Finale pareggia 2 a 2 risultati

L'ex Demartis stende i biancoblù; i giallorossi impattano con il Ponsacco

Finale Ligure. Un punto è il magro bottino raccolto dalle due formazioni della provincia di Savona nella sesta giornata del campionato di Serie D. Entrambe erano impegnate sul campo di casa, contro le due formazioni che si trovavano in fondo alla classifica.

Considerato l’equilibrio che regna dall’avvio di stagione di questo girone E, era nell’aria che per entrambe non sarebbe stato facile fare risultato: così come non sembra esserci una compagine in grado di ammazzare il campionato, allo stesso modo non ci sono squadre materasso e Ponsacco e Grosseto si sono ritrovate sul fondo più per gli episodi che per autentici demeriti.

Al “Bacigalupo” i biancoblù hanno incassato la quarta sconfitta in altrettante partite giocate sul campo di casa, tra Coppa Italia e campionato: il Grosseto si è imposto per 2 a 0. La partita è stata decisa da una doppietta di Giacomo Demartis, indimenticato ex che a Savona ha trascorso quattro stagioni ricche di soddisfazioni.

Demartis ha sbloccato il risultato al 28° con una strepitosa botta su calcio di punizione. Il capitano biancorosso ha raddoppiato al 13° del secondo tempo, insaccando un assist di Draghetti. Per il resto, si è visto ben poco. I rari tentativi del Savona sono parsi inconcludenti: l’unico tiro nello specchio della porta è stato effettuato da Vinasi a 6 minuti dal novantesimo.

Un solo calcio d’angolo in tutto l’incontro, a favore dei savonesi, racconta al meglio una partita giocata prevalentemente a centrocampo. Cinque gli ammoniti: Marianeschi, Murano e Gallo nel primo tempo, Sinigaglia e Nappello nella ripresa.

“Sinceramente sono rimasto sorpreso – ha detto Siciliano a fine partita -, rispetto alla settimana scorsa ho visto un’altra squadra, martedì voglio parlare con i ragazzi per capire cos’è successo. Non siamo riusciti a giocare come avevo chiesto andando sempre centralmente, la punizione di Demartis ha cambiato l’equilibrio della partita e non siamo riusciti a reagire nella maniera giusta. La squadra è giovane e dobbiamo amalgamarci, essendo una squadra tutta nuova, lavorerò molto sull’aspetto mentale con i ragazzi per rimetterci subito in carreggiata”.

Il Savona allenato da Siciliano ha giocato con Prisco, Vinasi, Pasqualini, Damiani, Ferrando, Mariotti, Gallo (s.t. 42° Scienza), Fenati (s.t. 26° De Martini), Boggian (s.t. 25° Ymeri), Nappello, Murano. A disposizione Miraglia, Pare, Bagni, Pollice, Clematis, Di Simone.

Il Grosseto condotto da Sanna ha schierato Cancelli, Clemente, Guidotti, Marianeschi (s.t. 25° Loffredo), Casini, Vecchi, Demartis, Benucci, Sinigaglia (s.t. 40° Lombardi), Lisai, Draghetti (s.t. 20° Navas). In panchina Lanzano, Gargiulo, Mancianti, Ciko, Fanciulli. La gara è stata diretta da Cusanno (Chivasso), coadiuvato da Billone e Cubicciotti (Nichelino).

Al “Borel” il Finale ha ottenuto il secondo pareggio stagionale, 2 a 2 con il Ponsacco. Tutte le reti sono state segnate nella prima frazione di gioco, in meno di quaranta minuti. Ad un primo tempo ricco di colpi di scena ha fatto da contraltare una ripresa soporifera.

I padroni di casa hanno sbloccato il risultato al 6° con Figone che, servito da Capra, ha infilato in rete la sfera con un diagonale micidiale; dopo soli 2 minuti Lici ha risposto indovinando un gran tiro da fuori area. Al 24° Granito ha trasformato un calcio di rigore, assegnato ai rossoblù per atterramento di Cagiano; al 42° Scarrone ha ristabilito la parità deviando in rete in scivolata una punizione messa in mezzo da Ferrara.

Buttu ha schierato Gallo, Conti, Spadoni (s.t. 1° Leo), Scalia, Scarrone, Molinari, Capra, Figone (s.t. 21° Genta), Vittori, Anselmo, Ferrara (s.t. 11° Cocurullo). Riserve Porta, Sgambato, Saba, Roda, Gentile, Gheorghita.

Il Ponsacco guidato da Maneschi ha messo in campo Cirelli, Anichini, Lici, Benga, Colombini, Balleri, Menichetti (s.t. 30° Zizzari), G. Doveri, Cagiano (s.t. 30° Bani), Papi, Granito. A disposizione M. Doveri, Razzanelli, Borselli, Boccafogli, Gargani, Braglia. Ha arbitrato Porcheddu (Oristano), assistito da Poso e Landoni (Milano).

L’impressione è che per entrambe le formazioni savonesi ci sarà da soffrire per mantenersi al di fuori della zona retrocessione. Domenica 16 ottobre saranno attese da impegni ostici. Il Finale sarà ospite del rivitalizzato Grosseto; il Savona giocherà sul campo della ben attrezzata Fezzanese.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.