IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Serie A1, copione rispettato: vince la Pro Recco, ma la Rari Nantes Savona non sfigura risultati foto

I biancorossi, a segno con sei giocatori diversi, restano in partita fino a metà terzo tempo

Savona. Per la Rari Nantes Savona la stagione è già ben avviata, con le sette partite giocate in Coppa Italia, delle quali sei vinte, e il pareggio all’esordio in A1 a Bogliasco. La Pro Recco, al contrario, ha disputato un solo incontro ufficiale, con il netto successo sull’Ortigia, oltre all’esperienza al Champions Trophy di Montecarlo.

Oggi i biancorossi e i campioni d’Italia si sono affrontati alla “Zanelli” di Savona. A spuntarla, come da pronostico, è stata la Pro Recco, ma la Rari ha ben figurato, provando fino in fondo ad ostacolare la corazzata del presidente Felugo.

Vujasinovic deve fare a meno di Aicardi e Figari ma recupera i centroboa Bodegas e Bruni: Mandic può così tornare nel suo ruolo preferito.

L’avvio di gara è avvincente. I savonesi rispondono senza timori di sorta ai più quotati ospiti. Apre le marcature dopo 2’53” Echenique; 27″ dopo pareggia Lorenzo Bianco. Mandic riporta in vantaggio la Pro Recco; passano 28″ e replica Gounas.

I biancocelesti insistono e rimettono la testa avanti per la terza volta, con una rete di Figlioli. Dopo quattro reti in superiorità, si tratta del primo gol a uomini pari. Il Savona questa volta non riesce a rispondere e si va al primo stop con la Pro Recco avanti 3 a 2.

La replica dei padroni di casa arriva in avvio di seconda frazione, dopo soli 36″: Piombo scrive il proprio nome nel tabellino dei marcatori e fa 3 a 3. Non si segna per oltre tre minuti, poi la difesa locale deve nuovamente capitolare: questa volta è Di Somma a portare avanti i campioni d’Italia.

Il primo allungo porta la firma di Fondelli: Pro Recco sul +2 ad 1’41” dalla fine del secondo tempo. Pronta la coraggiosa reazione savonese, con Milakovic che trova lo spiraglio giusto e va a bersaglio. Ma c’è ancora tempo e Di Fulvio concretizza l’ultima azione dei recchelini a 3″ dal termine.

Dieci reti, delle quali nove segnate in superiorità numerica, dieci marcatori diversi. Si arriva a metà gara con gli ospiti in vantaggio 6 a 4.

Terzo tempo, undicesimo gol dell’incontro e undicesimo differente realizzatore. Questa volta non si tratta di un giocatore qualunque, bensì di Alesiani talento savonese cresciuto alla “Zanelli” e passato durante l’estate al club più titolato d’Italia. La rete del giovane ex biancorosso, segnata dopo 3’06” a uomini pari, viene bissata sul finire del tempo da Sukno.

Il croato è l’ennesimo nuovo marcatore del match: portando il punteggio sul 4 a 8, di fatto, mette in cassaforte il successo biancoceleste. La Rari Nantes, dopo aver lottato alla pari con gli ospiti per due tempi, nel terzo ha pagato lo sforzo profuso in apertura e non è più stata capace di andare a segno.

In avvio di quarta frazione Sadovyy prova a tenere a galla il Savona realizzando il -3, ma non c’è nulla da fare. Ma 34″ dopo la rete di Di Somma, primo doppiettista della partita, mantiene saldamente la gara nelle mani della Pro Recco. Fondelli termina la sua gara per tre falli. Tempesti para un rigore a Gounas.

Poi, in rapida successione arrivano anche i secondi acuti personali di Figlioli e Sukno, intervallati dal gol di Giovanni Bianco. Nel frattempo anche Lorenzo Bianco e Grosso terminano anzitempo la loro gara. L’incontro finisce con il massimo vantaggio per la Pro Recco: +5.

La Rari Nantes Savona resta ad 1 punto; la Pro Recco sale a quota 6. La classifica inizia a prendere forma e, se per i biancorossi non sarà facile pronosticare quale posizione potranno occupare al termine della regular season, per la squadra condotta da Vujasinovic pare già evidente che il primo posto sarà il solito obiettivo da non fallire.

Alberto Angelini commenta così la partita: “La sconfitta vale comunque zero punti, ma è stata una partita vera con una squadra di maestri. La bellezza dell’allenamento è stata quella di vedere impegno e spirito di combattimento. Le partite vere, però, per noi sono altre a cominciare da sabato prossimo a Torino”.

Il tabellino
Rari Nantes Savona – Pro Recco 6 – 11
(Parziali: 2-3, 2-3, 0-2, 2-3)
Rari Nantes Savona: Antona, Mistrangelo, Damonte, A. Giunta, L. Bianco 1, Ravina, Grosso, Milakovic 1, G. Bianco 1, Gounas 1, Piombo 1, Sadovyy 1, Missiroli. All. Angelini.
Pro Recco: Tempesti, Di Fulvio 1, Mandic 1, Figlioli 2, Fondelli 1, Di Somma 2, Sukno 2, Echenique Saglietti 1, Alesiani 1, Bodegas, Bruni, Ivovic, Volarevic. All. Vujasinovic.
Arbitri: Pascucci e Ercoli.
Note. Usciti per tre falli: L. Bianco a 5’48” dalla fine del quarto tempo; Fondelli a 4’35” dalla fine del quarto tempo; Grosso a 4’17” dalla fine del quarto tempo. A 5’56” dalla fine del secondo tempo ammonita la Pro Recco per simulazione. A 2’26” dalla fine del secondo tempo ammonito per proteste Angelini. Superiorità numeriche: Savona 4 su 10 più 1 rigore fallito, Pro Recco 8 su 15.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.