IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, a Lelio Speranza l’encomio di Comune e Coni. Caprioglio: “La sua vita esempio per tutti” fotogallery

"Per aver dato lustro alla città di Savona, con il suo quarantennale attaccamento al territorio e l'immenso spirito di servizio per la comunità"

Savona. “Per aver dato lustro alla città di Savona, con il suo quarantennale attaccamento al territorio e l’immenso spirito di servizio per la comunità, nel contributo alla difesa delle nostre libertà e nell’attività di promozione dello sport e degli stili di vita sani. Favorendo la crescita e lo sviluppo delle società e delle associazioni sportive della città e della provincia, formando intere generazioni di savonesi e di liguri, rappresenta una figura centrale nella storia dell’associazionismo e dello sport del nostro territorio”.

Lelio Speranza premiato con un encomio

Sono queste le ragioni in base alle quali oggi il sindaco di Savona Ilaria Caprioglio ha conferito a Lelio Speranza un encomio per il suo quarantennale impegno a favore dello sport. La cerimonia si è tenuta questo pomeriggio in Sala Rossa a Palazzo Sisto, alla presenza dell’assessore Maurizio Scaramuzza e del segretario del responsabile del Coni savonese Roberto Pizzorno, che insieme con l’amministrazione comunale ha deciso di concedere l’encomio allo storico dirigente sportivo savonese.

Speranza, Cavaliere di Gran Croce, è stato per più di 35 anni delegato provinciale del Comitato Olimpico Italiano. Nato il 18 ottobre del 1926, è stato partigiano nella divisione autonoma “Eugenio Fumagalli” ed ha partecipato alla guerra partigiana. E’ stato tra i fondatori della Federazione Italiana Volontari per la Libertà. Nel 1975 ha ricevuto le insegne di Grande Ufficiale e due anni dopo è diventato presidente del Coni savonese, ricevendo la Stella d’Oro al merito sportivo. Nel 2003 gli è stato conferito il titolo di Cavaliere di Gran Croce.

“Ho conosciuto personalmente Speranza solo poco tempo fa ma ne sono rimasta affascinata – ha detto oggi il sindaco Caprioglio – In lui c’è la storia, quella con la S maiuscola, e non solo dello sport. L’impegno e il cammino di vita di Lelio Speranza ci insegnano ancora una volta qualcosa, cioè che lo sport è una formidabile palestra per la vita”.

Lelio Speranza premiato con un encomio

“Da anni sono impegnata con i ragazzi delle scuole, per sensibilizzare i nostri giovani nei confronti della cultura del rispetto. E tante volte ho portato come testimonial dei giovani sportivi, dei campioni, degli altri ragazzi che nello sport hanno trovato la loro strada e grazie allo sport tante volte sono riusciti a togliersi dalla strada, da situazioni difficili. Li ho portati perché secondo me lo sport può ancora veicolare il meraviglioso messaggio del rispetto. Delle regole di gioco, dei compagni e degli avversari. E’ qualcosa di importantissimo che purtroppo oggi tutti stiamo dimenticando”.

“Rispetto è quindi la parola chiave per poter insegnare ai nostri giovani, attraverso lo sport, quella difficilissima arte che è la vita. Da percorrere con il giusto impegno e soprattutto da comprendere. La parola ‘successo’ arriva prima della parola ‘sudore’ solo sul dizionario”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.