IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, blackout nel parcheggio di via Trincee: automobilisti bloccati all’interno

Un guasto alle batterie tampone ha impedito alle sbarre di alzarsi: dopo 20 minuti i tecnici hanno provveduto a smontarle

Più informazioni su

Savona. Le auto tentano di uscire, ma la colonnina di via Piave è spenta e la sbarra resta ostinatamente abbassata. Qualcuno prova dalla parte opposta, ma anche all’uscita che sbocca nei giardini di via Trincee nulla da fare. E’ quanto accaduto ieri sera, poco prima delle 21, in quello che a Villapiana tutti chiamano “il parcheggione”: per quasi 20 minuti gli automobilisti all’interno non hanno potuto lasciare il parcheggio a causa di un blackout e di un guasto all’impianto elettrico d’emergenza.

Il piano di sicurezza, infatti, prevede che in caso di interruzione dell’energia elettrica le sbarre si sollevino automaticamente, alimentate da una batteria tampone. Ieri sera, però, qualcosa è andato storto e le sbarre sono rimaste abbassate. Niente di realmente grave in caso di emergenza, dato che le sbarre sono comunque molto fragili e possono essere rotte senza sforzo (anzi, sono progettate appositamente in questo modo per evitare di ostacolare l’uscita delle auto in caso di fuga), ma un indubbio disagio per chi, ieri sera, ha dovuto attendere al buio l’intervento di un tecnico.

Alla fine gli incaricati sono arrivati al parcheggio all’incirca 20 minuti dopo essere stati contattati dagli automobilisti “prigionieri”, e hanno provveduto a smontare fisicamente le sbarre, permettendo così alle auto di uscire ed entrare dal parcheggio.

L’episodio di ieri sera ha contribuito a riaccendere la polemica su un parcheggio che di recente era finito sui giornali per un’auto incendiata, rimasta per mesi abbandonata all’interno e trasformata col tempo in un cassonetto dell’immondizia (leggi qui). Uno dei presenti questa mattina ha contattato la redazione di IVG: “Personalmente pago 40 € al mese per parcheggiare e il servizio non è dei migliori – scrive – Il parcheggio è sporco perché la gente incivile, oltre a buttare le cartacce per terra, porta i cani a fare i bisogni al coperto e non raccoglie gli escrementi, ma gli addetti non puliscono mai. Le casse automatiche ogni tre per due sono guaste e ci mettono mesi a ripararle. La scorsa settimana una mattina sono arrivata e ho trovato le sbarre per terra… soppongo che fosse capitato un’altro blackout. Hanno installato l’entrata al parcheggio con il telepass e non hanno un sistema di allarme che li avvisa che c’è un problema tipo un blackout, e attendono che chiami il cliente per avvisare. Ma se la persona avesse il cellulare scarico o comunque impossibilitato a chiamare rimane bloccato nel parcheggio?”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.