IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Rocchetta di Cengio, un successo la 12a edizione di Zucca in Piazza fotogallery

Grande partecipazione di pubblico nelle tre giornate dello scorso weekend

Cengio. Ancora una grande partecipazione di pubblico alla 12° edizione di “Zucca in Piazza” a Rocchetta di Cengio. L’evento, organizzato dall’Associazione Produttori e Trasformatori della Zucca di Rocchetta, da Slow Food Alta Valle Bormida in collaborazione con Coldiretti Savona ed il Patrocinio di Regione Liguria, Camera di Commercio Riviere di Liguria e Comune di Cengio, si è dipanato nel weekend dal 14 al 16 ottobre nell’accogliente frazione valbormidese, attraverso numerose iniziative.

Venerdì 14 ottobre la consegna della 4° Zucca d’oro, premio istituito dalla famiglia di Gianni Santin, Direttore del Patronato Epaca per oltre 30 anni, in ricordo del papà Albino.

Sabato 15 ottobre ritiro, pesatura, piombatura e registrazione delle Zucche di Rocchetta dei produttori e degli alunni del progetto “Ho adottato un seme” a cura di Coldiretti e rivolta agli alunni delle Scuole primarie di Cengio e Comuni limitrofi.

Domenica 16 ottobre, mercatino dei produttori al quale hanno partecipato numerose aziende di Campagna Amica e molti altri eventi dedicati a grandi e piccini; momento clou nel tardo pomeriggio, con la premiazione degli esemplari di Zucca più belli e significativi ed il lancio dei palloncini di Coldiretti con i messaggi augurali “Ho adottato un seme” da parte di oltre 200 bimbi. “Gli scorsi anni – rivelano gli organizzatori – alcuni di questi palloncini sono arrivati nel vicino Piemonte in provincia di Cuneo, Alessandria, Asti e Vercelli, ma anche nell’Oltrepò pavese ed addirittura nel mantovano ed in provincia di Pordenone”. Gran finale con cena con piatti tipici su menù rigorosamente basato sull’ingrediente zucca.

“Eventi del genere qualificano in modo diretto e puntuale l’impegno e la presenza di Coldiretti – afferma il presidente Gerolamo Calleri – nella valorizzazione e promozione dei nostri prodotti tipici, attraverso iniziative che ogni anno richiamano un gran numero di partecipanti e confermano inoltre la nostra disponibilità, già affermata negli anni a collaborare con la scuola e gli alunni nella sensibilizzazione quotidiana dei genitori che sono i consumatori di oggi, ma soprattutto nell’aumentare attraverso la didattica e l’esperienza diretta la conoscenza e la consapevolezza dei bimbi che saranno i consumatori di domani”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.