IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Regione, il Pd: “La giunta faccia chiarezza sul contratto dei lavoratori di Alisa”

Sonia Viale ha precisato che “le modalità relative al personale di Alisa erano nella legge istitutiva dell’Azienda, che pone dei paletti a tutela dei lavoratori”

Regione. Nel corso del consiglio regionale di oggi, l’esponente del Pd Sergio Rossetti ha presentato un’interrogazione, sottoscritta anche dai colleghi del gruppo Valter Ferrando e Raffaella Paita, in cui ha chiesto alla giunta come avverrà il passaggio contrattuale del personale di Alisa dal contratto nazionale di lavoro Enti Locali a quello del comparto sanità con l’adeguamento dei differenti contratti integrativi aziendali e relativi fondi e quali servizi sono previsti all’interno dell’Azienda e quale sarà la pianta organica.

Secondo il consigliere “a causa dell’accelerazione dell’approvazione, sempre voluta dalla giunta Toti, non sono stati considerati, come denunciano le organizzazioni sindacali, aspetti relativi al personale con grave sottovalutazione dei problemi applicativi”.

Rossetti ha ricordato che il 29 luglio 2016 la Asl3 aveva gestito gli stipendi dei dipendenti Ars Liguria, ma che da quella data sul portale del dipendente la Asl3 aveva aggiornato il conteggio di ferie e di festività soppresse per i primi 9 mesi dell’anno, vista la cessazione delle attività al 30 settembre della precedente Agenzia regionale della sanità.

Per la giunta ha risposto l’assessore alla sanità Sonia Viale, la quale ha precisato che “le modalità relative al personale di Alisa e la tempistica erano già definite nella legge istitutiva dell’Azienda, legge che pone dei paletti a tutela dei lavoratori”. Viale ha spiegato che non era possibile procedere ad accordi sindacali prima della nascita dell’Azienda e ha ricordato che giovedì scorso c’è stato un incontro in Regione, a cui ha partecipato anche l’assessore al personale Berrino, per avviare un percorso di relazioni sindacali.

Secondo i consiglieri regionali del Pd Pippo Rossetti e Valter Ferrando in Alisa confluirà personale regionale assunto col contratto nazionale Enti Locali, che però, in virtù di nuove mansioni, passerà al Ccnl Sanità. Ma questo passaggio contrattuale, lamentano Rossetti e Ferrando, “non è stato ancora chiarito. I lavoratori non ne sanno nulla e lo stesso vale per i sindacati. Alcuni giorni fa – continuano i consiglieri del Pd – c’è stata una riunione col direttore del personale, come ha ricordato anche l’assessore Viale in aula, ma le parti sociali ne sono uscite ancora più confuse di prima”.

“Il nostro timore è che questa giunta, come al solito, continui ad accordarsi sulle posizioni dirigenziali senza fare nulla per chiarire gli aspetti che riguardano il comparto. Alisa è stata istituita a luglio, ma chi ci lavora non sa ancora che tipo di contratto ha. Molto insufficiente e preoccupante il rinvio agli uffici che avrebbero dovuto fare e non fanno”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.