IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Rapinato l’Eurospin di Loano, è caccia a due banditi armati fotogallery

Si tratta del secondo colpo in 10 mesi. Il titolare: "Balordi al di sopra della legge, impossibile lavorare in queste condizioni"

Più informazioni su

Loano. Due malviventi armati hanno rapinato nel primo pomeriggio di oggi il supermercato Eurospin di Loano. Il fatto è avvenuto intorno alle 13.30.

Due persone sono entrate all’interno del punto vendita con i volti coperti dal casco integrale, e minacciando il personale con un coltello ed una pistola (non si sa se vera o finta) si sono fatti consegnare il contenuto della cassa. Quindi si sono dati alla fuga a bordo di uno scooter.

Immediato l’intervento sul posto dei carabinieri, che stanno procedendo agli opportuni rilievi. Secondo i primi riscontri i due malviventi conoscevano alla perfezione il punto vendita, sapendo come muoversi all’interno ed essendo informati dell’esatta ubicazione delle casse: il sospetto è quindi che il colpo sia avvenuto al termine di una preparazione meticolosa. La speranza dei militari ora è quella di ricavare qualche indizio utile all’identificazione dei due banditi. Il bottino deve ancora essere quantificato.

“Al giorno d’oggi è diventato impossibile lavorare – è l’amaro sfogo del titolare – questi balordi ci rovinano l’esistenza. Io ho sempre lavorato duro per lasciare ai miei figli un’azienda, ma bastano due persone che si sentono al di sopra della legge per rovinare tutto. Non mi riferisco tanto ai soldi che si sono portati via, quanto al clima in cui ci troviamo a vivere… è già la seconda volta che i miei dipendenti si trovano a subire un’esperienza simile, mi spiace soprattutto per loro”.

La dinamica dell’accaduto infatti è estremamente simile a quella di un’altra rapina messa a segno sempre all’Eurospin di Loano lo scorso 11 gennaio: anche in quel caso due banditi, armati di pistola e coperti da passamontagna e casco, erano entrati con la forza nel supermercato e si erano fatti consegnare il contenuto della cassaforte custodita negli uffici della direzione. In quell’occasione fu impossibile rintracciare i due rapinatori: la moto utilizzata per la fuga risultò rubata, e l’unico indizio a disposizione degli investigatori era l’accento che lasciava presupporre si trattasse di un italiano e uno straniero.

Ma per i titolari del supermercato si tratta addirittura della terza rapina subita in circa un anno: pochi mesi prima di quella di gennaio all’Eurospin, infatti, era stato rapinato a poca distanza anche il Crai (che appartiene agli stessi proprietari).

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.