IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Piera Olivieri va in pensione, l’ex assessore Vannucci: “Con poco abbiamo fatto insieme grandi cose”

Se ne va un pilastro del turismo e della cultura che negli anni ha portato in città i grandi artisti dello spettacolo, ma anche iniziative di gran pregio

Albenga. Piera Olivieri in pensione, se ne va una colonna del turismo albenganese. Una perdita importante sottolineata anche da Mauro Vannucci, che è stato anche assessore comunale al Turismo e che ha vissuto al suo fianco eventi e iniziative che hanno rilanciato la città delle Torri.

Vannucci ha scritto una lettera aperta indirizzata alla “pensionata” Piera. “Insieme abbiamo, con poco, fatto grandi cose. Con poco, abbiamo presentato per la prima volta la Città di Albenga alla B.I.T. di Milano facendola conoscere al mondo ed a persone che sapevano appena dove si trovava l’Italia; con poco, abbiamo contribuito a realizzare il primo “ Palio dei Rioni “ con il successo che ancor oggi è sotto gli occhi di tutti; con poco, abbiamo fatto resuscitare il “ Concorso Pianistico “ fiore all’occhiello della nostra Città musicale; con poco, abbiamo fatto ritornare ad Albenga i grandi artisti dello spettacolo e della cultura; con poco, siamo riusciti e forse è la cosa più importante, a risvegliare nella cittadinanza quello spirito dell’accoglienza e della promozione della nostra città”.

Vannucci sottolinea anche che “negli ultimi periodi qualcosa è cambiato, l’Ufficio Turismo è stato a dir poco “smantellato “ e tu, per di più, hai deciso di metterti da parte avendo capito che ormai non c’erano più quel sano entusiasmo e quell’armonia che caratterizzano una mentalità aperta e lungimirante. Non voglio, però, discutere su che cosa sia successo e perchè (anche se lo posso immaginare ), ma una cosa è certa: mi sento in dovere di ringraziarti pubblicamente per quello che hai fatto per la nostra città e per le emozioni che, standoti vicino, mi hai fatto vivere nel mio ruolo di assessore al turismo. Sono certo che da ora in avanti, sicuramente, non starai con le mani in mano e che in qualche modo continuerai a far fruttare la Tua esperienza e conoscenza nel campo della promozione turistica. Il mio quindi, non è un saluto a chi ha deciso di tirare i remi in barca, ma un fervido augurio di buon lavoro a chi ha ancora tanto da dare”, si legge nella lettera.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.