IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Paolo Emilio Signorini è il nuovo presidente dell’Autorità portuale

Signorini è l'attuale segretario generale della Regione Liguria

Savona/Genova. Paolo Emilio Signorini sarà il nuovo presidente del Porto di Genova ed andrà ad assumere il ruolo al vertice della neonata Autorità di Sistema che raggrupperà gli scali del capoluogo e di Savona. La notizia, nell’aria ormai da molte settimane, è stata confermata oggi.

paolo emilio signorini

Signorini, che per lungo tempo è stato impegnato a Roma presso il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, è l’attuale segretario generale della Regione Liguria.

E’ insomma arrivata la lettera del ministro Delrio che indica i nomi per Genova, Signorini appunto, e per La Spezia, per la quale è stata nominata Carla Roncallo, cinquantenne genovese, dirigente del settore porti e logistica all’assessorato alle Infrastrutture della Regione Liguria.

Ora sarà ovviamente necessario attendere i tempi tecnici per la nomina e a quel punto si potrà iniziare ad affrontare l’altra partita strategica per gli scali della nostra regione, ovvero quella dei segretari generali. Nella giornata di oggi è stato nominato anche il presidente del porto di La Spezia, Carla Roncallo.

“Siamo molto soddisfatti e vogliamo fare le nostre congratulazioni a entrambi – hanno detto il presidente della Regione e l’assessore ai Porti Edoardo Rixi – si tratta di due dirigenti regionali ed è un importante ed inequivocabile riconoscimento al nostro territorio e alla qualità del nostro apparato amministrativo”.

“Sono tante le priorità su cui bisogna intervenire subito – spiegano Toti e Rixi – tra cui la privatizzazione delle quote detenute dall’Autorità Portuale, lo sblocco degli investimenti dei privati legati al rinnovo delle concessioni e delle opere pubbliche quali, ad esempio, il ribaltamento a mare dello stabilimento Fincantieri di Sestri Ponente, il Blue Print di Renzo Piano, la riqualificazione dell’area portuali e la realizzazione della diga foranea dell’imboccatura di ponente. A Spezia pensiamo al waterfront, con lo sviluppo della vocazione turistica del porto stesso, al lavoro di implementazione della rete ferroviaria interna allo scalo già finanziata nei mesi passati”.

Per quanto riguarda la tempistica relativa alla costituzione delle “Autorità di sistema”, la Giunta ha infine preso atto che questa sarà immediata per quanto riguarda La Spezia-Marina di Carrara mentre sarà prorogata per Genova e Savona fino alla chiusura dell’esercizio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.