IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Orienteering, Beigua e Savona per la coppa Italia

Boschi o città, coppa Italia e propaganda, l'orienteering sbarca nel Savonese a ottobre con competizioni e sensibilizzazione

Più informazioni su

Varazze. Il 23 ottobre prossimo si svolgerà sul monte Beigua la 6a prova della Coppa Italia di orienteering; come scandito da un facile motto che gira nell’ambiente “L’orienteering è bello: fa muovere gambe e cervello”.

Si tratta di uno sport all’aria aperta, nato nel nord Europa e diffusosi in tutto il mondo, di corsa e/o marcia veloce nel quale l’atleta deve compiere un percorso, orientandosi solo attraverso l’uso di una mappa e della bussola. Normalmente il campo di gioco è costituito da boschi e praterie, ma esistono speciali prove che si svolgono anche in ambito urbano, anche di grandi città.

Si corre nei boschi più belli d’Italia con mappe colorate in cui le colline, i sentieri, i sassi e perfino le piccole radure sono riportate con grande precisione; è una prova contro il tempo, in cui si deve raggiungere il traguardo transitando da tutti i punti di controllo segnati sulla carta e indicati sul terreno da bandierine bianche e arancioni chiamate lanterne. Vince chi, oltre a correre veloce, sceglie il percorso migliore passando da tutte le “lanterne” indicate sulla mappa.

Chi partecipa a una prova di orientamento utilizza una carta topografica realizzata appositamente per questo sport, con segni convenzionali unificati in tutto il mondo. Si gareggia individualmente o in squadra, transitando dai diversi punti di controllo posti sul territorio. Raggiunto il punto di controllo, si dovrá registrare il passaggio sul proprio testimone di gara. Vince chi impiega il tempo minore; in questo sport non vince sempre il piú veloce, ma colui che é in grado di orientarsi piú rapidamente e di fare le scelte di percorso migliori.

Nell’orienteering ognuno insegue il proprio obiettivo: l’atleta corre per raggiungere un risultato agonistico, la famiglia e il principiante per divertirsi in compagnia e trascorrere una sana giornata all’aria aperta. Nell’orienteering ognuno insegue il proprio obiettivo: l’atleta corre per raggiungere un risultato agonistico, la famiglia e il principiante per divertirsi in compagnia e trascorrere una sana giornata all’aria aperta.

Si parte ad intervalli di alcuni minuti uno dall’altro. Al via il concorrente riceve la carta topografica  del terreno di gara su cui sono disegnati dei cerchietti che rappresentano i punti di controllo. La partenza é segnata sulla carta da un triangolo.

Il concorrente deve raggiungere i punti di controllo nella stessa sequenza in cui sono numerati sulla carta. Ad ogni controllo si trova una lanterna (segnale bianco-arancio), dove l’atleta troverà una stazione elettronica in cui inserire il punzone  per la registrazione del passaggio.

Al traguardo il partecipante punzonerà la stazione di finish da cui viene rilevata la correttezza del percorso effettuato ed il tempo impiegato. Se le punzonature sono complete, e nella giusta sequenza vince colui che ha impiegato il minor tempo.

La gara è organizzata dall’ASD “Arco di Carta” di Genova, aderente alla Federazione italiana sport di orienteering (F.I.S.O.) in collaborazione con il Lions club Varazze – Celle Ligure e sotto il patrocinio del Comune di Varazze – assessorato allo sport. Il ritrovo è previsto alle ore 9,00 presso il rifugio Monte Beigua Vetta, con parcheggio nelle vicinanze. Trattandosi di gara nazionale, sono previsti circa 500 atleti partecipanti provenienti in particolare dal nord Italia e sud Europa. La prima partenza è prevista per le ore 10.00, mentre la premiazione presumibilmente avverrà alle ore 14,00 – 15,00.

Pur essendo gara nazionale, sono ammessi anche gli esordienti, che avranno percorsi a loro dedicati. Il costo di iscrizione alla gara categoria esordienti, tesserati con certificato medico, sarà di 5,00 €.

Viene anche predisposto un percorso libero non competitivo ludico-motorio per tutti coloro che vorranno cimentarsi nell’orienteering per la prima volta, con denominazione internazionale Easy-Ori: questo percorso non prevede rilevazione di tempi né classifica. Per questo percorso è chiesta la sottoscrizione della tessera FISO Green, gratuita per i minori di 18 anni, al costo di 3 € per i maggiorenni, che fornisce l’assicurazione infortuni e che permette l’iscrizione a tutte le gare dell’anno nella categoria Esordienti (con certificato medico). Costo di iscrizione 2,00 €/persona o gruppo

Se la partenza agonisti è prevista per le ore 10, quella della categoria esordienti e Easy-Ori sarà intorno alle ore 11.00; è necessario presentarsi per tempo in segreteria (al rifugio) per l’iscrizione. Per chi lo desidera, pranzo a prezzo convenzionato presso il ristorante del rifugio monte Beigua.

Sono previsti premi per tutte le categorie partecipanti offerti da sponsor tecnici e non. La gara del 23 ottobre sarà preceduta sabato 22 da una prova di street orienteering, che si svolgerà nel centro urbano di Savona. Quanto raccolto dal Lions Club Varazze – Celle Ligure durante la manifestazione sarà interamente devoluto in attività benefiche nel territorio.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.