IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Mobilitazione per la campagna “Spesa giusta” di Fairtrade, cash mob a “Il Gabbiano”

Anche a Savona la mobilitazione dal basso per "votare col portafoglio"

Più informazioni su

Savona. Si chiamano “cash mob”, ovvero flash mob organizzati da un gruppo di cittadini per effettuare insieme un acquisto responsabile, e sono lo strumento attraverso cui i soci di Coop Liguria sabato 22 ottobre promuoveranno i prodotti del commercio equo certificato in due Ipercoop di Genova e Savona.

Una mobilitazione dal basso ideata per far comprendere come le scelte di consumo consapevole possano contribuire in modo concreto a cambiare le regole del commercio, generando impatto positivo sulle vite di oltre un milione e mezzo di piccoli produttori che nelle aree più povere del mondo sono coinvolti dal sistema Fairtrade.

Oltre alla Liguria la “spesa giusta” coinvolgerà altre regioni d’Italia, da Nord a Sud: i cash mob si svolgeranno in contemporanea anche a Padova, Reggio Emilia, Ascoli Piceno e Bari.

L’iniziativa si inserisce infatti nell’ambito della campagna nazionale “Fai la spesa, cambia il mondo” con cui Fairtrade Italia dal 15 al 30 ottobre accenderà i riflettori sui punti vendita in cui ogni giorno è possibile acquistare prodotti che garantiscono migliori condizioni di vita ad agricoltori e a intere comunità nei paesi in via di sviluppo.

Zucchero, caffè, cacao, banane, frutta secca, tè, rose, succhi e bevande, tutti provenienti da filiere sostenibili per chi li produce e per l’ambiente (oggi nel nostro Paese sono oltre 700 i prodotti a Marchio Fairtrade presenti sugli scaffali).

L’appuntamento è quindi per sabato 22 ottobre dalle 17 alle 18 all’Ipercoop del centro commerciale “Il Gabbiano” in corso Ricci 203 a Savona.

Ulteriori informazioni su tutte le attività in programma su Fairtrade.it/settimanefairtrade2016

Fairtrade è il Marchio di Certificazione del commercio equo e il marchio etico più conosciuto al mondo. Il sistema di certificazione Fairtrade garantisce il pagamento di un prezzo equo e stabile alle organizzazioni di produttori dei Paesi in via di sviluppo (Fairtrade Price) e assicura un margine di guadagno aggiuntivo da investire in progetti di sviluppo a favore delle comunità, come la costruzione di scuole, ospedali, corsi di formazione e borse di studio per i figli dei lavoratori (Fairtrade Premium). Inoltre assicura il rispetto dell’ambiente, della biodiversità e promuove pratiche di agricoltura sostenibile.

Fairtrade International è un’organizzazione non profit che lavora con agricoltori e lavoratori per migliorare le loro vite attraverso un commercio più equo. Fairtrade International sviluppa gli standard internazionali Fairtrade, supporta i lavoratori e coordina il sistema internazionale Fairtrade. Tra i suoi membri vi sono 3 network di produttori di Asia, Africa e America Latina, che rappresentano l’interesse dei produttori, e organizzazioni nazionali che promuovono il Fairtrade alle aziende e ai consumatori nei propri paesi. Nel mondo vi sono oltre 35.000 prodotti con il Marchio di certificazione Fairtrade in oltre 140 stati. I produttori e lavoratori che beneficiano del sistema sono invece circa 1,6 milioni in 75 paesi. Per maggiori informazioni: www.fairtrade.net

Fairtrade Italia rappresenta Fairtrade International e il Marchio di Certificazione Fairtrade nel nostro paese dal 1994. Lavora in partnership con le aziende concedendo loro in sub-licenza il Marchio Fairtrade come garanzia di controllo delle filiere dei prodotti provenienti dai Paesi in via di sviluppo, nel rispetto dei criteri di terzietà che l’ente di certificazione assicura. Inoltre facilita l’approvvigionamento di materie prime certificate e il consolidamento delle filiere in base alle richieste specifiche dei propri partner. Attualmente in Italia i prodotti Fairtrade sono in commercio in più di 5.000 punti vendita e il valore del venduto è di 99 milioni di euro. Per maggiori informazioni: www.fairtrade.it

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.