IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La pedalata solidale degli albenganesi Sergio e Monica è finita a Lampedusa

Erano partiti dalla città delle Torri per approdare in Sicilia; ora sono nell'isola dove ogni giorno sbarcano i migranti dall'Africa

Albenga. Undici giorni sui pedali dall’Etna per arrivare a Porto Empedocle e ora a Lampedusa. Alzano le braccia al cielo Sergio Gallizia e Monica Colombo. I due temerari della bici, partiti da Albenga, sono sbarcati in Sicilia per una pedalata solidale che è stata seguita con passione da tanti amici e dai volontari di “Find The Cure”. Obiettivo raggiunto, ovvero raccogliere fondi per l’accoglienza dei migranti che ogni giorno sbarcano sull’isolotto in mezzo al Mediterraneo e che poi vengono trasferiti al Nord, in Liguria e Piemonte.

Ieri la coppia di albenganesi ha pedalato fino ad Agrigento accompagnati dalla pioggia. Sergio e Monica hanno rinunciato a visitare la Valle dei Templi nel timore che il tempo peggiorasse. “Volevamo evitare di pedalare in discesa sul bagnato, con le bici cariche non è mai semplice”, racconta la coppia di Albenga.

“Abbiamo passato praticamente tutto il giorno a Porto Empedocle e non è tempo sprecato. È piacevole parlare con il proprietario della gelateria, gustandoci una granita eccellente, con sottofondo della rilassante musica jazz. Il paese era quasi deserto, come sempre la gente ha osservato, curiosa, le nostre biciclette, ci hanno fatto domande ed un signore,  notando la nostra bandierina dell’Avis di Albenga, si è seduto per capire un po’ di più di questa avventura. Ma siamo stati noi a rimanere ancora più sorpresi quando abbiamo saputo che ha cari parenti ad Albenga, che anche noi conosciamo e così ha iniziato a parlare della sua amata terra di Sicilia – dice ancora Monica – Gli sono brillati gli occhi mentre ci spiegava il significato di alcune parole….. Salario da Sale….e lui da giovane aveva una salina…. Lui ama la sua terra, voleva rimanere ancora un po’ con noi per raccontarci altre storie. Andandosene ci ha lasciato con tre parole. Sicilia, Sole, Sale. E così anche Andrea ha firmato orgogliosamente la nostra bandiera”.

I due ciclisti albenganesi sono arrivati a Lampedusa in mattinata e nel pomeriggio hanno già un appuntamento in agenda: incontreranno un rappresentante amministrazione comunale. Non il sindaco che è volato a Washington. “Faremo ancora alcune pedalate fino alla Porta d’Europa e il giro dell’isola, ma soprattutto dedicheremo tempo a documentare e raccogliere testimonianze sulla situazione di Lampedusa”. Un tour solidale che hanno documentato chilometro dopo chilometro visitando luoghi e incontrando persone che resteranno sempre nell’anima e nel cuore di Sergio e Monica. Una coppia esperta di ciclismo che già lo scorso anno, sempre pedalando, avevano raggiunto da Albenga la capitale dell’Olanda Amsterdam per un’altra iniziativa benefica firmata Find The Cure.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.