IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

K1, Giovanni Spanu sul podio mondiale foto

L'atleta del Kombat Team di Alassio si è classificato terzo nella rassegna iridata

Alassio. Ottimo risultato per Giovanni Spanu, giovane atleta savonese in forza Kombat Team di Alassio del maestro Alessandro De Blasi.

Partito con la Nazionale italiana di K1 della federazione Fight1, guidata dal capo delegazione Giorgio Iannelli con i direttori tecnici nazionali Massimo Caramiello e Gaetano Verziere, alla volta dei campionati del mondo di K1 che si sono tenuti ad Atene, in Grecia, dal 30 settembre al 2 ottobre, Giovanni si è guadagnato un posto sul podio mondiale, giungendo terzo e meritandosi la medaglia di bronzo.

Un grande risultato giunto dopo il successo ai quarti di finale contro l’atleta di casa e perdendo di misura in semifinale contro il portacolori ucraino, che poi si aggiudicherà il torneo.

“Ad onor del vero – dice Alessandro De Blasi, coach di Spanu – una testata seppur involontaria del suo avversario, ha causato a Giovanni un profondo taglio sull’arcata sopracciliare, che ha richiesto alcuni punti di sutura, impedendogli di fatto una corretta visione e facendogli perdere la lucidità necessaria per avere la meglio su un combattente comunque davvero ostico; sconfitta ai punti che lascia un po’ di amaro in bocca insomma. Una prestazione comunque di rilievo in un contesto internazionale di livello davvero alto”.

Ottimo risultato per tutta la squadra nazionale italiana che porta a casa quattro medaglie d’oro, tre d’argento e tre di bronzo.

Grande la soddisfazione del capo delegazione Giorgio Iannelli che con Caramiello e Verziere hanno dichiarato: “Un fantastico gruppo di ragazzi esperti e novizi del colore azzurro che si sono amalgamati perfettamente mostrando il loro valore ed il loro impegno e ben guidati dai dtn: una tra le migliori trasferte fatte in 20 anni da direttore tecnico della nazionale in varie federazioni al di là del risultato. Un ringraziamento particolare ovviamente va a Fight1, al presidente Carlo Di Blasi , ai maestri degli atleti azzurri per la fiducia accordataci e allo sponsor della nazionale Boxeur Des Rues. Comunque dieci atleti e dieci medaglie, con i complimenti del presidente ISKA Paul Hennessy per il livello tecnico espresso”.

Per Giovanni si tratta della seconda medaglia internazionale dopo l’argento vinto a Stoccarda ai Mondiali ISKA. Spanu è già tornato al lavoro in palestra insieme al suo allenatore De Blasi, in vista del titolo italiano professionisti che disputerà a Savona domenica 23 prossimo durante il galà Oktober Kombat 3, organizzato da Andrea Scaramozzino di Kick Boxing Savona insieme a Luca Cuccu della Body & Dream Kombat di Genova ed allo stesso Alessandro De Blasi del Kombat Team Alassio.

La serata culminerà nella disputa del titolo europeo di savate da parte della beniamina locale Chiara Vincis, allenata da Andrea Scaramozzino, artefice di un’escalation internazionale prorompente che l’ha portata, nel giro di pochi anni, alla conquista della cintura mondiale ISKA e del recente titolo europeo WKU.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.