IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il ricordo dei due storici gestori del Giuditta Rock Cafè: “Un locale che vive ancora…Grazie a Voi”

La lettera di amici e familiari: l'anno scorso la perdita di Giuliano, due giorni fa la tragica scomparsa di Anna Bosio, conosciuta come "Patrizia"

Borgio Verezzi. Per tanti anni è stato il locale della musica live per eccellenza nel savonese, richiamando moltissimi giovani per il sabato sera: stiamo parlando dello storico “Giuditta Rock Cafè”, la location del divertimento per gli amanti del rock e delle esibizioni dal vivo che ha visto nei sette anni di attività portare sul palco del Giuditta numerose e importanti band del panorama musicale italiano.

Nella memoria collettiva l’immagine del Giuditta è lo storico tendone al campo sportivo di Borgio Verezzi, nel 2000 il trasferimento negli spazi dell’ex discoteca Hacienda, in località Botassano, al confine tra i comuni di Borgio e Tovo San Giacomo.

Il Giuditta Rock Cafè è stata la creatura dei due storici gestori del locale, Giuliano Borgatta e Anna Bosio, conosciuta da tutti come “Patrizia”, che a malincuore, per problemi artistici e di sicurezza del locale, erano stati costretti a chiudere i battenti, nel 2002, con l’ex Giuditta rimasto fino ad oggi luogo abbandonato, ma ancora con una anima pulsante grazie ai ricordi di molte persone e delle tante serate di divertimento del sabato sera.

gestori giuditta

L’anno scorso la perdita di Giuliano e due giorni fa la tragica morte di sua moglie e sua storica socia nella conduzione del locale. “Se ne va l’ultimo storico gestore di un locale storico e amato da tanti…Perché la vita non termina esalando l’ultimo respiro, ma quando cessa il battito del ricordo” dicono gli amici e la famiglia Bosio in ricordo dei due gestori del Giuditta Rock Cafe’.

gestori giuditta

“Con i loro collaboratori hanno dato vita ad una realtà musicale che ha segnato in positivo gli anni 90′, la musica di una realtà che loro hanno mantenuto pura, con l’idea di un tendone dove si esibivano band cover e rock sia della zona che fuori provincia e regione”.

“Un grazie a questa coppia che ha rallegrato i sabati sera di tanti giovani, che oggi sono genitori e che potranno tramandare nei loro figli, l’esempio di un divertimento pulito. Non vi dimentichiamo” concludono.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.