IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Guasto al dissuasore mobile, due ambulanze non riescono ad accedere alla Ztl di Loano

L'assessore Rocca: "Ho chiesto alla polizia municipale di controllare tutti gli apparecchi”

Loano. Saranno oggetto di accurati controlli e, nel caso, di qualche intervento di sistemazione i dissuasori mobili che regolano l’accesso dei veicoli alla zona a traffico limitato del centro storico di Loano.

Negli ultimi giorni i “pilomat” (o “fittoni”) che si trovano nei punti di accesso alla Ztl compresa tra corso Roma e corso Europa hanno registrato alcuni malfunzionamenti. In particolare, il dissuasore che si trova all’altezza di via Ramella non si è abbassato fino a scomparire fino al di sotto del livello stradale in occasione del transito di due ambulanze che avevano necessità di raggiungere piazza Massena e via Ghilini. Un episodio si è verificato circa due settimane fa, l’altro alla fine di quella che si è appena conclusa.

Ma qualche problema ha fatto registrare anche l’altro “fittone” che si trova all’incrocio tra corso Europa e via Stella, all’altezza della cosiddetta “fontana delle ore”.

L’assessore alla polizia municipale Enrica Rocca si è già attivato: “Visti i problemi che si sono registrati – spiega l’amministratore loanese – ho chiesto personalmente al comando della polizia municipale di sottoporre a controllo tutti gli apparecchi, in modo da garantirne il perfetto funzionamento”.

Al momento di installare i dissuasori, nel 2006, l’amministrazione ha fornito a tutte le pubbliche assistenze della zona tessere magnetiche con le quali regolare l’apertura dei varchi e quindi poter accedere alla Ztl anche con l’ambulanza. Qualora le tessere non dovessero funzionare, i militi delle croci e gli operatori del 118 possono mettersi in contatto col comando dei vigili e chiedere l’apertura dell’accesso da remoto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.