IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Finale solido e vincente: i giallorossi espugnano Grosseto risultati

Terza vittoria stagionale, quarto risultato utile consecutivo: la matricola è sesta in classifica

Finale Ligure. Quarto risultato utile consecutivo, sesta posizione in classifica dopo sette turni. Il Finale ci ha preso gusto e, dopo il successo di Massa e quello sul campo dell’Argentina, ha portato a tre le sue vittorie, ottenute tutte fuori casa.

I giallorossi sono stati capaci di portare a casa i 3 punti da Grosseto, ai danni di una nobile decaduta che era determinata a far risultato per risalire in una graduatoria che la sta penalizzando. Il Finale ha giocato la sua consueta partita accorta, reggendo bene alla pressione dei locali, agendo di rimessa e finendo la gara in crescendo.

La cronaca. I biancorossi, allenati da Marco Sanna, giocano con Cancelli, Clemente, Guidotti, Casini, Rosania, Vecchi, Demartis, Benucci, Sinigaglia, Lisai, Draghetti. A disposizione ci sono Lanzano, Sbardella, Gargiulo, Ciko, Marianeschi, Navas, Lombardi, Falconieri, Cristaldi.

Il Finale di mister Pietro Buttu schiera Porta, Conti, Leo, Saba, Sgambato, Molinari, Capra, Genta, Vittori, Figone, Roda. In panchina siedono Gallo, Spadoni, Scalia, Gherighita, Basso, Cocurullo, Anselmo, Scarpone, Gentile.

La partita è diretta da Franco Iacovacci (Latina), coadiuvato da Fabio Robustelli (Albano Laziale) e Mirko Lilli (Viterbo).

Fin dai primi minuti la difesa del Finale deve fare i conti con le iniziative sulla fascia destra di Demartis, reduce dalla doppietta al Savona. Il copione della partita è quello previsto: i locali provano a fare il gioco, il Finale cerca di colpire con le ripartenze. Al 9° Figone prova ad andare via in contropiede ma Rosania lo chiude.

Al 13° Lisai subisce fallo: punizione. Se ne incarica Demartis, il suo potente tiro è deviato da Porta. Sul successivo corner niente di fatto.

Il gioco si sviluppa principalmente a centrocampo, con il Finale che non riesce a tirare in porta ma che al tempo stesso neutralizza le iniziative dei maremmani, più dinamici e insidiosi. Al 21° tentativo di rovesciata di Sinigaglia sull’assist di Lisai dalla sinistra, la sfera finisce altissima; applausi del pubblico dello “Zecchini”.

Grossa occasione per i locali al 23°: Sinigaglia recupera un pallone, avanza, serve Demartis, da questi a Draghetti che riceve nell’area piccola a tu per tu con Porta, che respinge il suo tiro. Al 29° è ancora Sinigaglia a chiamare in causa Porta, ma il suo debole colpo di testa è facile preda per l’estremo finalese.

Dopo aver fatto sfogare i padroni di casa, il Finale torna a spingersi in avanti in più di una circostanza. Al 33° Figone viene fermato in fuorigioco; al 36°, sugli sviluppi di un corner, Genta manda a lato. Al 37° i giallorossi passano in vantaggio: azione sulla sinistra di Leo, palla in mezzo per Figone che controlla e batte Cancelli.

Al 40° viene ammonito Saba per perdita di tempo nel calciare una punizione. Il gol segnato galvanizza il Finale, che riesce ad andare al riposo in vantaggio senza correre altri rischi. Senza recupero il primo tempo finisce 0 a 1.

Nel secondo tempo Sanna schiera Falconieri al posto di Draghetti. Al 3° punizione per i padroni di casa: calcia Demartis, Porta para a terra.

All’11° rapida ripartenza del neo entrato Falconieri che si presenta in area e va al tiro: fuori di poco. Per lungo tempo si gioca in una sola metà campo, il Finale stringe i denti e si fa avanti solamente con un tiro di Roda che termina alto.

Doppia sostituzione al quarto d’ora: tra i locali Vecchi lascia il posto a Marianeschi; tra i giallorossi Anselmo rileva Genta. Al 22° conclude a rete Clemente: fuori di poco.

Al 25° Buttu manda in campo Scalia al posto di Saba; tra i maremmani al 29° Navas sostituisce Benucci. Al 35° Cocurullo prende il posto del match winner Figone. Al 38° il Finale si rende pericoloso: tiro di Scalia, palla fuori di un soffio.

A quattro minuti dal termine il Grosseto resta in dieci per la doppia ammonizione di Demartis. I biancorossi, nonostante l’inferiorità numerica, provano a gettarsi in avanti ma non vanno oltre ad una punizione che termina sulla barriera.

Nei quattro minuti di recupero i finalesi provano a tenere gli avversari lontani dalla loro area. Nel terzo minuto, però, si scatena un batti e ribatti nell’area giallorossa ma il tiro di Lisai viene respinto: la neopromossa può esultare per il nuovo risultato positivo. Domenica 23 ottobre proverà a dare continuità ai suoi risultati ospitando il Ligorna.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.