IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il Finale brilla in trasferta: i giallorossi battono l’Argentina risultati fotogallery

Gran prova di forza della matricola di mister Buttu che conquista i 3 punti su un campo difficile

Finale Ligure. Grande prova di forza del Finale, che questa volta viene ripagato con l’intera posta in palio, i 3 punti.

I giallorossi, che non vincevano dall’esordio, a Massa, oggi sono stati capaci di fare bottino pieno sul terreno dell’Argentina, squadra di ottimo livello che è tra le più accreditate del girone.

La matricola di mister Buttu ha giocato una partita accorta, tenendo bene in fase difensiva agli attacchi dei locali e colpendo con rapidità ogni volta che se ne presentava l’occasione.

Un gol per tempo nella prima metà di gara, con un botta e risposta nel giro di dieci minuti. Nel secondo tempo, oltre ad un legno per parte, è arrivata la seconda rete personale di Figone, cui, questa volta, l’Argentina non ha più saputo replicare.

La partita. L’Argentina di mister Nicola Ascoli si schiera con Manis, Scionti, Lovin, Colantonio, Tos, Bregliano, El Khayari, Acampora, Lo Bosco, Costantini, Balla.

Le riserve sono Prato, Benech, Piras, Castaldo, Alfano, Bertuccelli, Leggio, Diallo.

Pietro Buttu manda in campo Gallo, Conti, Leo, Genta, Scarrone, Molinari, Capra, Figone, Vittori, Cocurullo, Anselmo.

A disposizione ci sono Porta, Spadoni, Saba, Sgambato, Roda, Ferrara, Basso, Scalia, Gentile.

Arbitra Simone Picchi della sezione di Lucca, coadiuvato da Marco Fissore (Nichelino) e Luca Lombardo (Aosta).

Il primo tentativo è dei padroni di casa, al 5°: tiro di Lo Bosco, El Khayari devia in rete ma è in posizione irregolare.

Al 9° va al tiro Balla, Gallo risponde presente. Il Finale non resta a guardare e al 13° Capra mette in area un buon pallone per Vittori, che calcia a lato. Al 19° ci prova Capra da fuori area: fuori.

La partita sale di intensità. Al 21° El Khayari chiama Gallo alla deviazione in angolo. Un paio di minuti dopo Anselmo si esibisce in un’acrobazia in area armese e manda fuori di poco. Al 28° è Lo Bosco a scoccare un fendente dalla distanza: ampiamente fuori misura. Al 30° Balla supera Gallo inventa un pallonetto che si spegne a lato di un soffio.

Al 31° il Finale ha una buona occasione con Cocurullo che ha spazio per il tiro in piena area: la mira è pessima. Al 33° i giallorossi colpiscono: sulla sinistra Capra serve in profondità Anselmo che tocca per Figone, il quale in area non perdona e con un piatto destro trafigge Manis.

Il primo ammonito della partita, al 34°, è Costantini per un intervento su Genta. Al 42° Scarrone commette fallo su Balla al limite dell’area; cartellino giallo per il finalese e punizione calciata perfettamente da Costantini che disegna una parabola imprendibile per Gallo: 1 a 1.

L’Argentina chiude la prima frazione di gioco in attacco, guadagnando una punizione e un angolo ma il portiere finalese non corre altri pericoli. A metà gara il risultato è di parità.

Nel secondo tempo le due squadre ripartono ancor più determinate e la partita resta vivace. Dopo pochi secondi Lo Bosco va al tiro, a lato. Al 5° Bregliano viene ammonito per un fallo su Figone. Un minuto dopo il Finale beneficia di un tiro dalla bandierina, Scarrone di testa manda fuori di poco.

Dopo un tiro di Balla fuori misura all’8°, l’Argentina calcia un angolo alla destra di Gallo, ma non sa rendersi pericolosa. All’11° il primo cambio: dentro Scalia, fuori Cocurullo. I locali fanno vedere qualcosa in più, concludono a lato con Bregliano e conquistano altri due angoli, infruttuosi; il Finale tiene bene e agisce di rimessa.

Al 24° Gallo si fa trovare pronto su un tiro di Bregliano. Un minuto dopo arriva la prima grossa occasione della ripresa ed è per gli ospiti: palla da Scalia a Figone che a portiere battuto centra il palo. Ancora Finale in attacco: Manis para il tiro di Vittori. Il momento di pressione del Finale dà i suoi frutti al 26°: Leo serve Figone che si trova a tu per tu con il portiere, questa volta è più preciso e realizza la doppietta personale: giallorossi nuovamente in vantaggio.

L’allenatore armese prova a cambiare qualcosa e al 27° schiera Leggio al posto di Scionti. La reazione dei locali porta ad un tiro a lato di Lo Bosco. Al 32° Ascoli manda in campo Bertuccelli per Bregliano.

Il Finale, che più volte è stato fermato dai legni in questo avvio di stagione, al 33° viene aiutato dalla buona sorte: testa di Lo Bosco, smanaccia Gallo e palla che colpisce la traversa. Al 39° ci prova Balla: fuori. L’arbitro al 44° estrae l’ultimo cartellino giallo: ne fa le spese Molinari.

I giallorossi resistono agli attacchi armesi; nel terzo minuto di recupero Buttu prende tempo sostituendo Genta con Saba e Conti con Spadoni. Dopo il lungo extratime il Finale può esultare per il successo.

La classifica conta ben 10 squadre nel gruppo a quota 7 punti; un campionato incertissimo che vedrà domenica 9 ottobre, al “Borel”, il Finale ospitare il Ponsacco.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.