IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Fg Riciclaggi contro Ata: “Ci deve più di un milione, noi ricicliamo rifiuti non finanziamo altre imprese”

Dopo il botta e risposta tra M5S e Ata, arriva la dura presa di posizione dell'azienda che smaltisce i rifiuti differenziabili: "Pieno diritto ridurre i servizi per non aumentare posizione creditoria"

Savona. Mancati pagamenti di Ata alla Fg Riciclaggi: dopo il botta e risposta di ieri tra il Movimento 5 Stelle savonese, che ha presentato un’interpellanza in Comune sulla vicenda (palesando il rischio che nella città di Savona non vengano raccolti i rifiuti differenziati), e l’azienda dei rifiuti, oggi arriva anche la precisazione della terza parte in causa.

“In relazione alle notizie apparse tra ieri e oggi sugli organi di stampa relativamente ai rapporti tra FG Riciclaggi ed ATA riteniamo doveroso, per una corretta informazione, rendere noti alcuni aspetti dei rapporti economici intercorrenti tra le due aziende. Ata ha senz’altro un debito non contestato e riconosciuto nei confronti di FG Riciclaggi per un importo di circa un milione di euro così come ammesso da Ata stessa, nel documento a noi trasmesso in risposta ad una comunicazione del 15 settembre: l’ammontare del debito è tale da creare problematiche finanziarie a qualsiasi azienda anche di dimensioni maggiori di FG” si legge nella nota dell’azienda.

“Esistono poi altre partite di dare-avere relative ai rapporti con Ecologica ivi compreso il rapporto di locazione intercorrente tra FG ed Ecologica stessa, il cui credito è stato ceduto ad Ata e da questa portato in compensazione. Se questo viene addirittura scritto da Ata, risulta falsa l’affermazione secondo cui FG risulterebbe morosa nel pagamento dei canoni di Ecologica. Il debito maturato da Ata, sicuramente pari a circa unmilione di euro (ma di fatto superiore nell’ammontare) come dalla stessa ammesso, non risulta oggi più sostenibile da FG che, senza interrompere da subito quanto contrattualizzato, ritiene di avere il pieno diritto di ridurre i servizi prestati per evitare di aumentare indiscriminatamente la propria posizione creditoria” proseguono dalla Fg Riciclaggi.

“Ad oggi gli organi amministrativi di FG Riciclaggi ritengono di non poter più sostenere un tale affidamento creditorio in assenza di certezze circa i tempi e le modalità di regolamento dell’esposizione di ATA. Anche a tal fine è stato richiesto un incontro con la partecipazione del Comune di Savona. Ata S.p.A. è azienda partecipata al 100% da Enti Pubblici e come tale dovrebbe adoperarsi per cercare liquidità tramite i propri azionisti o credito tramite gli Istitui Bancari. FG è società di medie dimensioni che ha nel proprio business il riciclo dei rifiuti e non il finanziamento di altre imprese” concludono da Fg Riciclaggi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.