IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ex Ortofrutticola, voce unanime degli albenganesi: “Era ora di abbattere questo mostro, non ne potevamo più…”

Gioia per il via ai lavori ma anche rabbia per la lunga attesa: ecco le parole degli abitanti di via Dalmazia

Albenga. Una liberazione, un sospiro di sollievo dopo tanto tempo di attesa. Così gli albenganesi e in particolare gli abitanti della zona di via Dalmazia ad Albenga hanno “salutato” il via ai lavori nell’ex Ortofrutticola di Albenga, con la ruspa che ha iniziato le prime demolizioni nell’ambito dell’intervento complessivo di bonifica e pulizia dell’ex struttura. “Quando ho visto la ruspa muoversi ho fatto un salto di gioia, ho persino fatto una foto perché è davvero da diversi mesi che aspettavamo questo momento” dice una mamma che abita proprio di fronte alla struttura abbandonata. “La situazione stava diventando insostenibile, rumori di notte, bottiglie rotte, degrado, extracomunitari, e non, che andavano a dormire, una sensazione di scarsa sicurezza che ci ha fatto vivere male…” aggiunge.

ex ortofrutticola

L’importante è ora demolirlo, ripulire l’area per fermare il degrado degli ultimi tempi, poi qualsiasi cosa ci faranno va bene…La cosa fondamentale è levare questo vero e proprio scandalo per la nostra cittadina: sono proprio felice del via ai lavori…” conclude la mamma.

Sulla stessa lunghezza d’onda anche un altro signore che abita nella palazzina vicina all’ex Ortofrutticola, che ha vissuto l’escalation di degrado nell’ex struttura, con non pochi problemi di vivibilità, specie nelle ore notturne: “Finalmente, era giusto togliere questo scempio, noi della zona non ne potevamo più…C’era una situazione di pesante disagio per i residenti della zona, riqualificare questa area è indispensabile e certamente una cittadina come Albenga lo merita”.

Un’altra signora sottolinea: “Il problema sicurezza c’era e c’è ancora oggi, l’ex Ortofrutticola era ormai un covo di extracomunitari, con una andirivieni a tutte le ore della notte. Anzi, abbiamo atteso fin troppo tempo per vedere il via alla demolizione di questa struttura, ora speriamo che rispettino i tempi e si risolva del tutto il problema, ridando una vita a tutta la zona”.

ex ortofrutticola

Era ora che iniziassero i lavori, una struttura abbandonata in quel modo non stava proprio bene” dice una condomina. “Credo che sia molto positivo l’intervento di demolizione e la riqualificazione dell’area, gli albenganesi lo aspettavano da tempo. Era un peccato vedere l’abbandono e il degrado dell’ex Ortofrutticola e ora auspichiamo che il progetto prosegua senza intoppi” conclude un altro inquilino dello stabile situato a pochi metri dall’ex Ortofrutticola.

IL PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE: Nelle intenzioni dell’amministrazione comunale per le aree ex Ortofrutticola, circa 11 mila metri quadrati, si prevede la costruzione di nuovi edifici a destinazione residenziale alti non più di otto piani, dove saranno ricavati 143 alloggi per un volume complessivo di circa 43.500 metri cubi. Previsti anche negozi di vicinato, la realizzazione di cantine, di un’autorimessa pertinenziale interrata su due piani, oltre alla sistemazione delle aree esterne a verde e spazi attrezzati ad uso pubblico. Nell’intervento ci sarà anche l’allargamento del tratto stradale di via Chiesa ed il ridisegno di via Dalmazia, sarà inoltre sistemata a piazza e verde pubblico attrezzato un’area di circa 3.700 metri quadrati. Al primo piano del fabbricato in progetto sarà realizzato un auditorium ad uso pubblico all’aperto. Altri lavori stradali riguarderanno l’adeguamento della rotatoria tra via Dalmazia e via Patrioti, la realizzazione di una nuova rotatoria tra viale VIII Marzo e via Patrioti, l’adeguamento dell’impianto semaforico tra via Dalmazia, viale Pontelungo e via del Roggetto. Infine, il soggetto attuatore i lavori per il recupero del cinema teatro Astor.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.