IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Corso di corsa, un’avventura femminile di Francesca Jachia foto

La corsa è basilare, un'attività sportiva naturale: sbarca nel Savonese il corso per imparare a correre riservato alle donne. A portarlo è Francesca Jachia

Albenga. Recentemente è nato nella zona Albenga-Alassio il gruppo Donne di corsa e lo scorso 18 ottobre è cominciato ad Alassio il “Corso di corsa”, dedicato alle donne che vogliono iniziare a correre. Promotrice dell’iniziativa è Francesca Jachia, di Villanova di Albenga, portacolori dell’Atletica Ceriale San Giorgio.

Runner da più di dieci anni, ha all’attivo quattro maratone, tra cui quella di New York, oltre cinquanta mezze maratone e gare su strada, oltre a numerose gare non competitive.

Ho cominciato a correre quasi per caso con un’amica più di 10 anni fa – spiega – e mi sono appassionata a questo sport che ha profondamente cambiato la mia vita, diventando una parte importante di essa.

Correre mi aiuta a stare in forma ed ad affrontare con maggior energia la vita di tutti i giorni, mantenendo uno stato di benessere sia fisico che emotivo. Mi fa sentire più soddisfatta di me stessa e mi permette di guardare la vita con maggiore positività. Mi mantiene forte e in salute e mi fa sentire una persona più equilibrata, aiutandomi ad affrontare meglio le situazioni difficili.

Da tempo sentivo il desiderio di condividere la mia esperienza con altre donne che potrebbero avvicinarsi alla corsa, ma non sanno come fare”.

La corsa può essere praticata ovunque e in qualsiasi momento e richiede un equipaggiamento minimo. Molti possono essere i motivi che spingono le donne a intraprendere questo sport, primo tra tutti il desiderio di perdere qualche chilo. In breve, però, si percepisce un senso di benessere generale che dura nel tempo e che spinge le persone a continuare a correre. Una volta scoperta la gioia e la soddisfazione che si prova correndo, non se ne può più fare a meno.

Per una donna correre può diventare anche una buona occasione per trovare uno spazio nella giornata da dedicare solo a sé stessa, così difficile nella vita frenetica di oggi: è innegabile che la corsa sia inoltre in grado di svolgere un ruolo sociale unendo persone diversissime in un’atmosfera di condivisione ed empatia. Nulla riesce a superare la sensazione di cameratismo e l’appagamento che si prova al termine di una corsa, allenamento o gara che sia.

Se può sembrare relativamente semplice mettersi a correre, allacciarsi le scarpe da running la prima volta è sempre difficile: soprattutto è importante iniziare con calma e con criterio per evitare problemi e infortuni.

Il “Corso di corsa” ideato dalla runner e allenatrice americana Julia Jones si basa proprio su questi principi. Si tratta di un programma di allenamento studiato proprio per le donne che vogliono iniziare a correre, della durata di ptto settimane, che permette di avvicinarsi a questo bellissimo sport in maniera strutturata e graduale per arrivare a raggiungere il primo traguardo di correre continuativamente per 5 km.”

Migliaia di donne in molte città italiane hanno completato il programma con successo e non si sono più tolte le scarpe da corsa.

Nella nostra zona si svolge tutti i martedi sera dalle 18.15 alle 19.15 sul lungomare di Alassio nella zona del porto. Il ritrovo è sulla passeggiata Cadorna, al parcheggio davanti all’Ultima Spiaggia. Siamo ormai arrivate alla terza settimana di allenamento con una nutrita ed entusiastica partecipazione di donne di tutte le età e diversa condizione atletica, unite dal desiderio di mettersi in gioco ed intraprendere una sana attività fisica all’aria aperta, con l’obiettivo di sentirsi bene e stare in forma.

Ora è ancora possibile unirsi al gruppo e provare questo fantastico sport! La partecipazione è gratuita. Per tutte le novità e appuntamenti la pagina Facebook è @donnedicorsaalassio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.