IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Commercio su aree pubbliche, Rixi: “Un tavolo di monitoraggio a regia regionale”

Più informazioni su

Liguria. Novità sul commercio in aree pubbliche. Oggi la giunta regionale su proposta dell’assessore al Commercio e allo Sviluppo economico Edoardo Rixi, ha approvato alcune modifiche al testo unico sul commercio che riguardano il comparto degli ambulanti, composto in Liguria da circa 8 mila imprese. Fino al 31 dicembre ci sarà tempo per mettersi in regola con la carta di esercizio – che ha sostituito a dicembre 2015 il Durc, dichiarazione unica di regolarità contributiva – e poter quindi partecipare ai bandi, che saranno pubblicati dai Comuni.

“Abbiamo dato indicazione ai Comuni – spiega l’assessore Rixi – che i bandi siano emanati in modo uniforme sul territorio, entro il 31 dicembre 2016, per evitare caos per tutti quegli ambulanti che parteciperanno a gare su più Comuni per il rilascio delle concessione dei ‘parcheggi’”. Il termine ultimo per la presentazione delle domande è fissata per il 31 gennaio 2017.

“Abbiamo anche introdotto l’istituzione di un tavolo di monitoraggio – commenta l’assessore Rixi – per un confronto sulle problematiche del settore con le associazioni del comparto, gli enti locali, allargato anche all’Inps, all’Inail e al sistema dei Confidi. L’obiettivo è dare continuità a migliaia di imprese – che spesso si trasmettono di padre in figlio da generazioni e che oggi sono messe a rischio dall’assurda direttiva Bolkestein – attraverso la semplificazione normativa, garantendo la possibilità a tutti gli operatori di superare i cavilli burocratici, non dovuti alla Regione, eliminando ogni alibi per gli abusivi cronici”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.