IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lettere al direttore

Chiusura del Museo Archeologico? “La Giunta ci ripensi”

Più informazioni su

Lunedì 31 ottobre 2016 sarà probabilmente l’ultimo giorno di apertura del museo archeologico della città di Savona per la scelta della Giunta di centrodestra di risparmiare ben 59.000 euro all’anno.

Chiuderà il museo nato dall’intelligenza di amministratori come Scardaoni e Tortarolo e di studiosi come il Prof. Varaldo, che vollero un museo visto come un lavoro in continua crescita e fortemente legato agli scavi archeologici condotti sul Priamar dove sorgeva la città di Savona.

Chiuderà un museo che lo scorso anno ha avuto circa 8000 (ottomila) visitatori e che ha condotto una intensa attività didattica oltre a conferenze e attività di scavo. Chiuderà un museo che permetteva spesso a modico costo se non gratuitamente la visita completa del Priamar nonché quella dei sotteranei dell’attuale fortezza.

Chiuderà un museo che ha prenotazioni di gruppi e scuole per mesi e che aveva in corso attualmente un importante e partecipato corso sulla metodologia di scavo e decisive collaborazioni con l’Università di Genova ed altri istituti di ricerca. Chiuderà un museo che era divenuto una eccellenza savonese grazie all’impegno della sezione Sabazia dell’Istituto Internazionale di Studi Liguri.

Chiuderà un museo che aveva raddoppiato gli spazi espositivi e che renderà il Priamar sempre più triste e desolato oltre ad offendere la memoria di Giuseppe Mazzini che proprio nella vicina prigione teorizzò la rivoluzione italiana come moto popolare autonomo fondato sulla missione che Dio aveva affidato al nostro paese ovvero la realizzazione del progresso attraverso l’arte e la cultura.

Io spero che la Giunta comunale ci ripensi poiché potrebbero passare come coloro al cui passaggio rischia di morire ogni forma di cultura.

Danilo Bruno

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.