IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Cave Liguria fa tappa a Cairo. Scajola: “In Valle per avere indicazioni da un’area a forte vocazione produttiva”

L'incontro ha l'obiettivo di raccogliere indicazioni e consigli dal territorio sul nuovo progetto di piano per le attività di cava

Regione. Prosegue domani alle 10.30, nella sala De Mari del Palazzo di Città in piazza della Vittoria, il tour “Cave Liguria” voluto dall’assessore all’urbanistica Marco Scajola, con un incontro aperto a enti locali, associazioni di categoria e professionisti del settore per raccogliere indicazioni e consigli dal territorio sul nuovo progetto di piano per le attività di cava.

La presenza in Val Bormida è particolarmente indicativa sia per la vocazione produttiva del territorio sia per la presenza di numerose e importanti cave tuttora operative: “Il tour ‘Cave Liguria’ – ricorda Scajola – ha il compito di raccogliere indicazioni e proposte in vista della ridefinizione dei criteri e delle norme per lo sfruttamento dei giacimenti esistenti in risposta al fabbisogno regionale, permettendo al contempo la sostenibilità ambientale e la salvaguardia dei valori paesaggistici liguri”.

“I nostri obiettivi – prosegue Scajola – sono quelli di individuare le modalità di coltivazione più idonee a ridurre gli impatti su ambiente e paesaggio e di consentire l’estrazione delle materie prime necessarie a coprire la domanda interna regionale e l’eventuale richiesta per l’esportazione, specie per i materiali di pregio che in Liguria sono molti ed apprezzati.”

“La nostra impostazione – conclude Scajola – è quella di raccogliere da tutti i soggetti interessati proposte ed indicazioni prima di predisporre il provvedimento che contiamo di approvare in una prima versione per la fine del 2016”.

Dopo l’incontro a Palazzo di Città l’assessore visiterà Palazzo Scarampi, un edificio del XVII secolo acquistato dal Comune di Cairo Montenotte in fase di restauro: un progetto finanziato con fondi regionali che ospiterà la biblioteca civica della cittadina valbormidese.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.