IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Busta sospetta ad Equitalia, nessuna sostanza pericolosa: riapre l’agenzia di Savona fotogallery

Il responso delle analisi dell’Istituto zooprofilattico di Torino. I sindacati: "Fare piena luce sull'episodio"

Savona. Il responso è negativo e la conferma è arrivata questa mattina dall’Asl 2 Savonese: l’esito della analisi effettuate presso l’Istituto zooprofilattico di Torino sulla busta a contenuto sospetto, recapitata nella sede di Equitalia di via Cimarosa a Savona nei giorni scorsi, non ha evidenziato alcuna presenza di agenti patogeni: la paura era che si potesse trattare di antrace.

“Per individuare l’eventuale presenza di sostanze pericolose – afferma il direttore generale dello Zooprofilattico, Maria Caramelli – abbiamo utilizzato tecniche di biologia molecolare. Le analisi eseguite hanno dato esito negativo per i principali agenti di bioterrorismo indicati dalle organizzazioni internazionali, ovvero antrace, peste, brucellosi e tularemia, malattie ad alto tasso di mortalità che si diffondono rapidamente tra le persone attraverso l’inalazione di batteri”.

Per questo motivo sono venute meno le misure restrittive e precauzionali messe in atto e l’agenzia savonese potrà quindi tornare regolarmente operativa, con gli uffici aperti e il personale di nuovo al lavoro.

La busta sospetta era stata recapitata mercoledì scorso, con l’allarme scattato intorno alle 15:00, con l’arrivo sul posto dei vigili del fuoco, con un mezzo di decontaminazione, e i carabinieri che hanno svolto tutti gli accertamenti.

Il personale era stato allontanato dagli uffici per le operazioni di bonifica e messa in sicurezza dell’area, chiusa a titolo precauzionale in attesa di conoscere l’esito degli esami effettuati sulla polvere trovata all’interno della busta, che hanno dato, appunto, esito negativo. Ora gli uffici potranno riaprire al pubblico.

In questi giorni sono state recapitate diverse buste sospette in altrettanti filiali di Equitalia in varie località italiane. A Savona, come nelle altre città, proseguono le indagini per risalire agli autori del gesto.

Controlli dei vigili del fuoco a Equitalia

E dopo la presa di posizione di ieri della Fisac-Cgil, ecco le dichiarazioni del sindacato Bancario Cisl First delle provincie di Imperia e Savona, che esprime solidarietà ai lavoratori dipendenti di Equitalia: “Alcuni colleghi sono stati costretti ad un ricovero precauzionale ospedaliero. Auspichiamo sia fatta piena luce su tali episodi e chiediamo all’utenza di prendere atto che i dipendenti di Equitalia stanno vivendo, con le loro famiglie, uno stato di disagio e di apprensione, poiché il loro futuro è incerto, sia per quanto riguarda il posto di lavoro, sia per l”inquadramento professionale” conclude il sindacato.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.