IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Antonio Orsero per due ore davanti al pm: “Chiarito ogni episodio” fotogallery video

L'imprenditore ha dato la sua versione anche sull'episodio relativo all'approccio con una prostituta brasiliana e, terminato l'interrogatorio, si è sfogato: "Sono qui per nulla"

Più informazioni su

Pietra L. Un faccia a faccia con il pm Chiara Venturi durato più di due ore. E’ quello che ha visto protagonista l’imprenditore Antonio Orsero che questa mattina, intorno alle 10,30, si è presentato al sesto piano di palazzo di giustizia per essere interrogato.

Un’audizione che arriva dopo l’aggravamento della misura cautelare notificato una decina di giorni fa quando Orsero è tornato agli arresti domiciliari (ha comunque il permesso di uscire durante la giornata per motivi di lavoro) per aver tentato di telefonare all’ex badante di famiglia, la donna che lo ha denunciato per violenza sessuale.

Al centro dell’interrogatorio, oltre che le accuse mosse dalla badante (dopo l’arresto, tra l’altro, era emerso che quello per il quale erano scattate le manette non sarebbe stato un episodio isolato), anche un secondo episodio segnalato dai carabinieri al pm e relativo ad un tentato approccio che Orsero avrebbe avuto verso una prostituta brasiliana, che però non aveva sporto querela.

La ricostruzione della prostituta sarebbe stata completamente smentita dall’imprenditore che, davanti al pm, avrebbe fornito una ricostruzione ben diversa del fatto come conferma anche il suo legale, l’avvocato Tomaso Cortesi di Bergamo: “Il signor Antonio Orsero ha correttamente ricostruito l’episodio che peraltro, a dimostrazione della sua fragilità, nemmeno la stessa Procura ha ritenuto di tradurre in una contestazione autonoma anche alla luce della mancanza di querela di questa persona” ha spiegato dopo l’audizione in Procura.

Il legale, come già era accaduto dopo il primo interrogatorio, ritiene che il suo assistito abbia chiarito la sua posizione fornendo una precisa ricostruzione di quanto successo. Lo stesso Orsero, appena uscito dall’ufficio del pm Venturi, sfongandosi con un amico si è lasciato sfuggire un commento a voce alta: “Sono qui per niente”. Insomma ancora una volta, l’imprenditore avrebbe respinto con decisione ogni accusa.

A proposito delle contestazioni relative alla denuncia della badante, questa mattina, Antonio Orsero si sarebbe limitato a confermare al pm le precedenti dichiarazioni: l’imprenditore aveva spiegato che con la signora c’era un legame sentimentale e che tra loro c’erano stati dei rapporti, ma tutti consenzienti, respingendo quindi le accuse di violenza sessuale.

Versione opposta a quella della sessantenne romena che lo accusa invece di averla pesantemente molestata cercando di toccarle il seno per poi masturbarsi davanti a lei.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.