IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albenga all’avanguardia nel controllo climatico delle serre con il progetto “Expo-Agri”

Il progeto di un sensore di temperatura fogliare senza contatto si è aggiudicato il primo premio Nòva Green al FlorMart 2016 di Padova

Albenga. Lo scorso 23 settembre l’azienda “Agricontrol snc di Balbo e Secco” di Albenga si è aggiudicata il primo premio Nòva Green al FlorMart 2016 di Padova, una delle più importanti fiere del settore floro-vivaistico.

Il premio, nella sezione “tecnologie”, è stato vinto grazie al sensore di temperatura fogliare senza contatto, sviluppato all’interno del progetto di ricerca Expo-Agri con il dipartimento di informatica dell’Università di Verona e il Centro di Sperimentazione e Assistenza Agricola di Albenga, azienda speciale della Camera di Commercio Riviere di Liguria.

Ha ritirato il premio l’ingegener Iseo Secco di Agricontrol che ha dichiarato: “Il nostro sensore permette, attraverso la misurazione della temperatura della superficie delle foglie, di monitorare il punto di rugiada e, di conseguenza, di intervenire in modo tempestivo attraverso i sistemi di controllo climatico Agricontrol, per evitare quelle condizioni ambientali, come l’elevata umidità, in grado di favorire la diffusione di alcuni patogeni quali la peronospora del basilico che condiziona da oltre un decennio la produzione di basilico anche nella nostra zona.”

Il dottor Davide Quaglia dell’Università di Verona ha spiegato che: “Il progetto Expo-Agri, della durata di due anni, si propone di migliorare le tecnologie di controllo climatico di serra per aumentare la produttività, migliorare la programmazione dei raccolti e ridurre lo sviluppo di malattie limitando il ricorso a prodotti chimici.”

Sensore Expo-Agri Azienda Albenga

Ha poi aggiunto: “Il prossimo passo consisterà nell’usare i dati prodotti dal nuovo sensore per controllare attivamente il clima della serra mediante tecniche innovative di Intelligenza Artificiale messe a punto dal collega prof. Alessandro Farinelli e mettere a disposizione degli agricoltori un mezzo che aiuti a prendere le corrette decisioni per la lotta a specifiche avversità delle colture.”

Secco conclude: “Attualmente la sperimentazione avviene presso il Cersaa garante dei risultati del progetto in quanto esperto nazionale per lo studio del binomio ospite-parassita Basilico-Peronospora ma si pensa di coinvolgere già dal prossimo anno uno dei nostri clienti per accelerare l’inserimento di queste innovazioni nell’offerta commerciale di Agricontrol”.

“Questi risultati sono la dimostrazione della presenza in Albenga di un sistema di eccellenza di ricerca agronomica e produzione industriale al servizio del settore agricolo e floro-vivaistico”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.