IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Varazze, continuano gli incontri sul nuovo sistema di raccolta differenziata dei rifiuti

Un incontro si terrà oggi alle 21 presso il teatro Don Bosco, in collaborazione con il gruppo Scouts e l’oratorio Don Bosco

Varazze. Continuano gli incontri dedicati alla promozione della raccolta differenziata sul territorio di Varazze.

Dallo scorso dicembre l’assessorato all’ambiente, in collaborazione con la ditta Sat Spa (appaltatrice del servizio di raccolta Rsu e differenziata) e con il Centro di educazione ambientale Parco costiero Piani d’Invrea ha avviato una campagna di comunicazione preliminare al fine di sensibilizzare sul tema della raccolta differenziata e del riciclo.

I primi incontri dedicati alle utenze domestiche e non domestiche si sono svolti nel mese di dicembre nell’ambito del progetto regionale “Differenziamoli bene”. A seguire nel mese di febbraio sono stati interessati gli stabilimenti balneari con le piccole e grandi utenze non domestiche.

A partire da questa sera si susseguiranno ulteriori assemblee pubbliche rivolte alla cittadinanza (quindi per le utenze domestiche).

Un incontro si terrà oggi alle 21 presso il teatro Don Bosco, in collaborazione con il gruppo Scouts e l’oratorio Don Bosco. Un secondo incontro si terrà mercoledì 20 aprile alle 20.30 su Tele Varazze, con una trasmissione appositamente dedicata al tema. Altri tre incontri si terranno giovedì 21 e mercoledì 27 aprile e mercoledì 4 maggio alle 20.30 al palazzetto dello sport.

“Nel corso di questi incontri – spiega l’assessore all’ambiente Massimo Baccino – gli amministratori comunali ed i tecnici specializzati saranno a disposizione per dare spiegazioni dettagliate sul nuovo metodo di raccolta dei rifiuti, su come effettuare correttamente la raccolta differenziata e soprattutto rispondere alle domande ed accettare osservazioni e suggerimenti utili per rendere più efficiente questo servizio”.

“L’adozione di corretti comportamenti nella gestione dei rifiuti che produciamo comporta piccole modifiche dei nostri stili di vita, a partire da cosa scegliamo nel momento della spesa quotidiana fino all’organizzazione di come e quando conferire gli scarti di ciò che consumiamo. I bimbi a scuola lo hanno già imparato, hanno lavorato molto tanto sul tema e sono consapevoli di come si effettua una corretta differenziata e di quanto è importante non abbandonare i rifiuti sul territorio”.

“Bisogna produrre meno rifiuti e bisogna differenziare di più – aggiunge Baccino – L’adeguamento agli standard normativi e tecnici è un obbligo normativo ma soprattutto di ordine civico. La collaborazione tra amministrazione comunale, cittadini ed imprese è l’unica strada per ottenere dei risultati visibili e duraturi nel tempo. L’attenzione a tutto ciò sarà posta in prima linea in tutte le attività comunali. Invitiamo tutta la cittadinanza a collaborare per partire con entusiasmo con questo nuovo progetto, che porterà notevoli vantaggi per la salvaguardia dell’ambiente, un bene dal valore inestimabile che appartiene a tutti noi”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.