IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il Savona non si è ancora arreso: vittoria a Rimini, c’è ancora una speranza risultati

I biancoblù attendono il risultato della Lupa Roma

Più informazioni su

Savona. Salvezza ancora possibile o “agonia” prolungata? Il Savona ha fatto la sua parte, vincendo a Rimini, restando così in corsa per il penultimo posto. Se lo sforzo sarà stato vano lo dirà la partita tra Lupa Roma e Arezzo, in programma tra poco ad Aprilia.

Una sconfitta dei laziali permetterebbe ai biancoblù di ritrovarsi a 6 lunghezze dalla diciassettesima posizione e tra sette giorni al “Bacigalupo” è in programma lo scontro diretto tra Savona e Lupa. Se, al contrario, oggi i romani vincessero, 9 punti in 4 turni diventerebbero un divario troppo ampio per poter sperare ancora.

Gli Striscioni hanno avuto la meglio sul Rimini approfittando al meglio di una delle pochissime azioni avute, segnando il gol partita nel recupero del primo tempo. I biancoblù, dopo aver retto bene alle sfuriate locali nel primo quarto d’ora, non hanno poi avuto alcuna difficoltà ad imbavagliare gli ospiti, abulici ed inconcludenti.

Il Rimini allenato da Acori scende in campo con Ferrari, Pedrelli, Varutti, Esposito, Signorini, Martinelli, Bifulco, Puccio, Polidori, Mancino, Carcuro. A disposizione ci sono Azzolini, Todisco, Lasicki, Marin, Torelli, Bariti, Albertini, Di Molfetta, Leonetti, Fall.

Braghin schiera il Savona con Falcone, Placido, Pasqualini, Taddei, Rossini, Cabeccia, Lulli, Carta, Vannucci, Palumbo, Virdis. Le riserve sono Cincilla, Negro, Rondanini, Lebran, Steffè, Gagliardi, Morra, Dell’Agnello, Tassi, Cocuzza, Romney, Bonavia.

Arbitra Bertani della sezione di Pisa, assistito da Montanari (Ancona) e Pizzi (Termoli). Si gioca in una giornata soleggiata.

I romagnoli, in ripresa, arrivano da tre risultati consecutivi; i biancoblù, al contrario, negli ultimi nove turni hanno raccolto la miseria di 3 punti. Il Savona ritrova dal primo minuto Virdis, che al 4° scatta verso Ferrari ma viene fermato per un fuorigioco. Al 6°, su cross dalla sinistra di Vannucci, prima Carta e poi Palumbo cercano la conclusione ma i loro tiri vengono respinti.

In breve tempo il Rimini sale in cattedra e mette alle corde gli Striscioni. Aggancio in corsa di Mancino all’8°, tiro dal limite e Falcone para. Un minuto dopo lo stesso Mancino ci prova da fuori: a lato di poco. Al 9° gran destro di Carcuro, Falcone si rifugia in corner. Al 12° l’ex Puccio, in area, viene fermato in extremis dalla difesa savonese.

Ancora biancorossi: al quarto d’ora Pedrelli fa partire una botta dalla distanza, il portiere savonese respinge. Al 17° Mancino prova la girata in area, Falcone blocca la sfera.

Il Savona non appare in grado di colpire; Virdis viene pescato in offside per la terza volta. Striscioni pericolosi solamente al 20°, quando Palumbo in area dalla sinistra aggancia un lancio di Taddei, mette in mezzo un pericoloso rasoterra, ma la difesa locale allontana. Un minuto prima Varutti era stato ammonito per aver fermato una ripartenza biancoblù.

Al 27° va al tiro da fuori Puccio ma spara alto. La pressione del Rimini si allenta ulteriormente. Al 33° Pasqualini pesca Lulli in area, ma è in fuorigioco. Poco dopo Virdis con un diagonale impegna Ferrari, ma ancora una volta è in offside. Al 35° Palumbo, infortunato, lascia il posto a Cocuzza.

Rimini in attacco al 36°: Bifulco riceve in area, controlla e tira, palla respinta in corner. Al 38° biancorossi pericolosi: palla da Bifulco a Carcuro, tocco dietro per Mancino, il cui tiro è respinto, poi ci prova per due volte Esposito che manda alto sopra la traversa. Al 43° la retroguardia savonese riesce a resistere ad una prolungata azione offensiva dei locali; Bifulco riesce a farsi spazio ma il suo tiro è fuori misura.

La prima metà di gara sembra avviata verso lo 0 a 0, ma nell’extratime accade di tutto. Nel primo minuto di recupero il Savona passa in vantaggio. Lulli imbecca Cocuzza che, dal limite, con uno splendido tocco al volo scavalca il portiere ospite. Dopo numerosissime azioni fermate per posizione irregolare degli avanti biancoblù, questa volta per l’arbitro è tutto regolare. Non per i romagnoli, che protestano; Pedrelli viene ammonito.

Immediata la replica locale: Puccio in piena area va al tiro, Pasqualini si oppone e respinge in angolo. Nel 4° minuto di recupero punizione dalla sinistra di Mancino, in area Signorini di testa insacca; un suo compagno però è in offside e la rete viene annullata.

Dopo 4 minuti e mezzo di recupero il primo tempo termina con il Savona in vantaggio di un gol; l’arbitro rientra negli spogliatoi attorniato dai biancorossi, che continuano a protestare.

Al 3° intervento irregolare di Varutti; l’arbitro gli risparmia il secondo cartellino giallo. La conseguente punizione di Taddei non va a buon fine. Al 9° primo cambio nel Rimini: Albertini sostituisce Bifulco.

I biancoblù, ordinati e ben messi in campo, controllano bene le iniziative dei locali che giocano a basso ritmo e non riescono a costruire azioni degne di nota.

Al 18° Acori effettua la seconda sostituzione inserendo Leonetti per Esposito. Il gioco riprende con un calcio di punizione: il destro di Mancino costringe Falcone alla parata in angolo. Sugli sviluppi del corner il portiere savonese allontana con i pugni; gli ospiti ripartono, Lulli serve Cocuzza, palla in area a Vannucci che va al tiro, Ferrari gli chiude lo specchio della porta.

Al 20° viene ammonito Pasqualini. Ultimo cambio tra i locali al 24°: Bariti per Pedrelli. Al 28° Polidori impegna Falcone, che respinge in tuffo il suo diagonale. Alla mezz’ora Bariti riceve palla in area, stoppa e fa partire un diagonale che termina alto. Al 33° ancora un ammonito: Signorini, per un fallo su Virdis. Al 34° Braghin manda in campo Steffè al posto di Lulli.

Al 35° cartellino giallo per Taddei, reo di una trattenuta ai danni di un avversario. Sugli sviluppi dell’azione Puccio spara a rete da lontano: alta sopra la traversa. Fioccano le ammonizioni: al 37° è il turno di Cocuzza. Al 38° azione concitata in area savonese, Carcuro con il piatto calcia alto. Al 45° esce Carta, entra Tassi.

Nel primo minuto di recupero Ferrari devia in angolo un tiro di Virdis; per i biancoblù è il primo tiro dalla bandierina. Al 49° si accende un battibecco; Taddei viene ammonito per la seconda volta: cartellino rosso. Una macchia sulla gara del Savona che, dopo 4 minuti e mezzo di recupero, può esultare per la vittoria ritrovata.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.