IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Playoff e playout: Santa Sabina e Lunezia in fuga

Due padrone per playoff e playout: le altre inseguono e aspettano momenti migliori. Ecco la Serie D dopo quattro giornate di sfide conclusive

Savona. La quarta giornata di playoff e playout della Serie D maschile di pallavolo conduce la stagione sempre più verso i verdetti definitivi. Nonostante qualche gara arretrata, la geografia delle classifiche sembra sempre più solida, soprattutto per la promozione: i genovesi della Santa Sabina potrebbero conquistare il passaggio in Serie C con un paio di turni di anticipo, nel caso la loro cavalcata continuasse.

Santa Sabina è la sorpresa di questi playoff; terza nel girone B della prima fase di Serie D, è adesso solitaria in vetta alle sfide promozione, con quattro vittorie in altrettante gare e 11 punti conquistati. Forse è ancora presto per affidarle il primato, ma il margine costruito si sta sempre più consolidando.

Per i genovesi anche la giornata di domenica è stata portatrice di tre punti pesanti: il netto 3-0 con il quale si sono imposti sulla Avis Futura Bertoni ha respinto una delle pretendenti alla corona e alla Serie C. La gara è stata sempre nelle mani della Santa Sabina, con un ultimo set combattuto fino al 26-24.

Vittoria in trasferta, invece, la per Admo volley, che a Loano ha travolto 3-1 i padroni di casa, crollati dopo essere stati avanti nel primo set. La Admo occupa ora il secondo posto nel girone, mentre Loano rimane fermo tre punti più indietro.

Celle Varazze e Albenga non hanno disputato il turno dei playoff, che sarà recuperato mercoledì 20 aprile; per Albenga questa è la seconda gara mancante e giustifica ampiamente l’ultimo posto in classifica. I Barbudos potrebbero addirittura dimostrarsi i maggiori contendenti alla dominatrice Santa Sabina.

La sfida per evitare la retrocessione, che tiene conto anche dei risultati della prima fase della Serie D, vede sempre la Luni project ampiamente in testa, ben distanziata dalle zone pericolose della classifica.

Il team del Levante, che ha 25 punti in totale e 4 di margine su Rapallo, seconda, questa settimana non ha giocato: il match in calendario contro I Golfi Alassio-Diano sarà disputato il 30 aprile.

Ha giocato e vinto, invece, Rapallo, che, sperando per tre set a uno la Olympia a Voltri, si è insediato al secondo posto, superando proprio gli alassini. Gara equilibrata, ma già dal principio nelle mani di Rapallo, la sfida di domenica ha relegato a centro classifica il team genovese.

La vittoria della Villaggio volley a Carcare inguaia i valbormidesi, che con 7 punti rimangono nella zona più difficile della classifica. Risalgono, invece, i chiavarini, ora in lotta per le prime quattro posizioni della serie.

Maremola volley e Zephir trading La Spezia hanno invece diviso la posta a Pietra Ligure: avanti per due volte gli ospiti, è stato il tie break a consegnare i due punti ai padroni di casa, che staccano così Carcare, mentre la Zephir ottiene un punto importante proprio nell’ottica di avvicinarsi ai valbormidesi.

Quasi a metà strada delle sfide di playoff e playout, le classifiche hanno un’identità che va stabilizzandosi, ma molte sorprese sono ancora possibili, nel definire chi lascerà la serie verso l’alto, chi verso il basso e chi resterà ancora una stagione in questo campionato.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.