IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

I Pirates tornano alla vittoria foto

Blitz sconfitti con il risultato di 28 a 7

Savona. I pirati riassaporano il gusto della vittoria contro i Blitz, fanalino di coda del girone Ovest del campionato di III Divisione di football americano. Una prova che poteva rivelarsi una trappola per i ragazzi di coach Ferrari. Dietro le cosiddette partite facili, si nasconde sempre l’insidia della deconcentrazione, cosa che quest’anno in particolare, sembra di casa nel sodalizio savonese. Il team ligure è con un terzo del proprio roster composto da rookies, tra i quali alcuni under 19. Questo comporta per lo staff tecnico un lavoro ancora più specifico e complesso per correggere costantemente gli errori che fanno i giocatori inesperti.

Un lavoro lungo e meticoloso, del quale si cominciano ad intravedere i frutti. Prima di passare alla partita ci piace ricordare la bella rimpatriata a bordo a campo con un “parterre de roi” di tutto rispetto. Alcuni nomi dei vecchi Tauri, da Mauro Dho, record man italiano di yards corse, a Paolo Tempo, per passare ai pirati con Gianluca Cremonini, in doppia veste di ex avendo giocato in entrambe le formazioni, Mauro Ferrari, Giacchello, Murialdo, Meini, Marino tutti giocatori della mitica difesa dei Pirates, campioni divisionali del 1987, dove l’allora Marino era un giovane di belle speranze, poi confermate e tutt’oggi pilastro degli special team liguri. Tutti con l’obiettivo di trasmettere la loro esperienza ai giovani atleti che hanno cominciato da poco il lungo percorso sportivo nel football americano.

La partita inizia con la ricezione del kick off da parte dei piemontesi che ripartono dalle loro 20 yds. Nulla di fatto e vanno al punt. Buon ritorno dello special team ligure ed i savonesi ripartono appena dopo la metà campo piemontese. Subito si mette in mostra il #1 Burato, chiamato oggi in cabina di regia a sostituire il #12 Nicolò Arnaldi infortunato, che con un lancio preciso di 15 yds sul # 81 Prosetti mette in moto la batteria di ricevitori liguri. Un paio di corse ed i savonesi sono sulla goal line. Qui vanno in confusione. Un fumble ed un errore di formazione, li fanno arretrare. Sfuma cosi la ghiotta occasione per portarsi in vantaggio. Ripartono i piemontesi riescono a muovere la catena ma non basta per oltrepassare la metà campo. Punt e pasticcio del ritornatore ligure che perde malamente la palla che viene prontamente ricoperta dal team gialloblu. Ripartono i piemontesi, rinfrancati dall’episodio, ma l’attenta difesa savonese li costringe al punt. I savonesi non fanno meglio. Sono in confusione e sbagliano parecchio, molti errori di formazione e di timing non permettono ai blu di Ferrari di avanzare. Si chiude quindi il primo quarto con un nulla di fatto. Ripartono i pirati. Il gioco comincia lentamente ad ingranare ed arriva il primo td della serata ad opera del #44 Leoni che viola con una breve corsa l’end zone piemontese. Il solito infallibile #10 Colombo trasforma tra i pali. PIRATES 7 – BLITZ 0

Ottimo il kickoff del # 30 Di Cara, i Blitz ripartono dalle proprie 20 yds difensive. Il “black wall” difensivo savonese fa buona guardia ma alcuni falli personali , fischiati da un’attenta crew, permettono ai piemontesi di avanzare. Nonostante questo, i piemontesi non muovono la catena. Ripartono i blu e vanno immediatamente al raddoppio con il velocissimo # 11 Moreno, che con una corsa di 30 yds entra solitario in end zone. Sempre Colombo implacabile tra i pali. PIRATES 14 – BLITZ 0

Sembrerebbe un preludio ad una serata ricca di mete, ma i pirati se non si complicano la vita non si chiamerebbero pirati. Con una serie di corse centrali, i piemontesi riescono a superare la meta campo, ma su di un 3/12, viene fischiato un pass interference al difensore ligure che regala di fatto oltre il primo down, una buona posizione di campo ai piemontesi. Sul successivo drive, buona la combinazione tra il qb piemontese e il suo ricevitore, Simone Castagneri che riceve un preciso lancio di una ventina di yards direttamente in end zone. Trasformazione riuscita. PIRATES 14 – BLITZ 7

Secondo tempo
I savonesi ricevono e con il loro # 9 Said riportano l’ovale fino oltre la meta campo piemontese. Un buon drive li porta a ridosso della end zone gialloblu, ma una palla persa e recuperata dagli avversari vanifica l’attacco ligure che si era portato fino alla goal line avversaria. Qui si apre un ottima serie di giochi dei piemontesi. Senza perdersi d’animo e con una serie di giochi di corse, complice anche un paio di scorrettezze della difesa ligure questa sera molto fallosa, i gialloblu si portano oltre la meta campo ligure. Ma il sack del # 43 Edoardo Perrone, uno dei migliori in campo, anche lui prodotto della “cantera” savonese, fa perdere il pallone al quarterback avversario, che viene prontamente ricoperto dallo stesso giocatore ligure. Palla nuovamente in mano al # 1 Federico Burato che con una buona serie di giochi tra lanci e corse, porta i suoi nuovamente sulla goal line piemontese. Ed è ancora una volta il # 44 Davide Leoni ad entrare in meta. Colombo trasforma preciso. PIRATES 21 – BLITZ 7

Nel successivo kick off return succede l’irreparabile. Il ritornatore piemontese perde malamente la palla sulle sue 10 yds, che viene ricoperta dallo special team ligure. L’attacco savonese ringrazia e con un drive di giochi, segna nuovamente, questa volta con il rookie (esordiente) Alex Cappuccio che con una breve corsa, realizza il suo primo touchdown. Trasformazione tra i pali sempre ad opera di Colombo. PIRATES 28 – BLITZ 7

Oramai la partita volge al termine. Purtroppo rimane da segnalare l’infortunio al #9 Nader Said dei Pirates, che dopo una splendida ricezione, cade malamente infortunandosi al ginocchio. Un augurio di pronta guarigione al giocatore.

Questa è una vittoria che ridà morale e speranza ai savonesi, che ora sono attesi fra due settimane dai Mastifs Ivrea, con i quali condividono la terza piazza del girone. Per i pirati, tutti i rookies entrati in campo hanno giocato bene, facendo ben sperare per il futuro. Ancora troppi errori dovuti alla scarsa concentrazione e troppi falli in difesa. I savonesi hanno bisogno di qualità e concretezza per poter raggiungere l’obiettivo dei playoff nazionali, doti che non mancano ai pirati, ma che alle volte sembrano latitare. Per i piemontesi, scesi comunque in riviera in un buon numero, la strada è ancora lunga, ma l’ottimo e preparato staff tecnico sta lavorando duramente insieme ai ragazzi per migliorare e sicuramente il loro lavoro darà i suoi frutti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.